Il SILENZIO fa bene: ecco come e perché.

il silenzio

Il silenzio è una grande risorsa spesso sottovalutata.
Le persone sono ormai talmente abituate al caos che spesso ne hanno paura.
Eppure il silenzio ha molto da offrire.

Passare più tempo in silenzio aumenta la chimica del cervello, e come grande effetto collaterale si è in grado di concentrarsi meglio.

Il Dr. Paul Haider, laureato in Psicologia e gestione dello stress, Ipnoterapista clinico Certificato, Personal Trainer, Istruttore Reiki e QiQong, Maestro di Yoga dice:

Il rumore, e in particolare il rumore di oltre 30 decibel, è associato con alta pressione sanguigna, ansia e stress.
Il silenzio abbassa la pressione sanguigna e permette di affrontare le sfide della vita in un modo migliore.

Il silenzio è come ricaricare il telefono, anche la tua mente ha bisogno di ricaricarsi e lo fa durante il silenzio più di quanto non lo faccia durante il sonno.

Il silenzio stimola il sistema immunitario rendendo più facile per il nostro corpo combattere batteri e altri agenti patogeni.

Il silenzio trattiene la formazione di placche nelle arterie contribuendo così a prevenire malattie cardiovascolari e ictus.

Il silenzio riduce lo stress (abbassa i livelli di cortisolo nel sangue e i livelli di adrenalina), l’aggiunta di 30 minuti di silenzio al giorno può cambiare la vita.

Il silenzio permette una buona regolazione ormonale e l’interazione di tutti i sistemi ormonali nel vostro corpo.

Inoltre:

Il silenzio migliora la memoria.

Uno studio della National Academy of Sciences ha mostrato che la combinazione di solitudine con una passeggiata nella natura provoca la crescita del cervello nella regione dell’ippocampo, con conseguente miglioramento della memoria.

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

Il silenzio rafforza intenzione e azione.

Lo psicologo Kelly McGonigal dice che durante il silenzio la mente critica viene disinserita e siamo così in grado di coltivare un’intenzione che ci spinge ad agire.
In questo stato di riflessione mentale, McGonigal dice di porsi tre domande:

• “Se mai fosse possibile, che cosa voglio accogliere o creare nella mia vita?”
• “Quando mi sento più coraggioso e ispirato, che cosa voglio offrire al mondo?”
• “Quando sono onesto su come soffro, con che cosa voglio fare la pace?”

Rimuovere la mente critica permette alla fantasia e alle emozioni positive di costruire una volontà subconscia e aggiungere benzina ai nostri obiettivi.

Il silenzio fa crescere la tua materia grigia.

Il cervello è l’organo più complesso e potente, ma, come i muscoli, beneficia del riposo.
I ricercatori dell’ UCLA (University California Los Angeles) hanno dimostrato che i tempi che si passano, regolarmente, seduti in silenzio e in riposo mentale, migliorano la “girificazione” del cervello.
La girificazione è la formazione di pieghe e solchi cerebrali che possono consentire al cervello di processare informazioni più velocemente.
Ritagliarsi almeno 10 minuti per sedersi in silenzio, in auto o in ufficio, visualizzando uno scenario tranquillo (foresta pluviale, neve che cade, spiaggia) può addensare la materia grigia nel cervello.

Il silenzio favorisce la creatività.

Il processo creativo comprende una fase cruciale chiamata di incubazione, in cui tutte le idee che hai avuto, si incontrano e si mescolano.
In seguito si produce un “eureka” o momento “A-ha”.
Il segreto dell’incubazione? Niente. Letteralmente disimpegnarsi dal lavoro a portata di mano, e prendersi una pausa.
È anche l’elisir per i blocchi mentali.

Passare del tempo con noi stessi, in silenzio, è quindi una pratica salutare che va ricercata piuttosto che evitata.

il Silenzio Carlos CastanedaIl Potere del Silenzio

Carlos CastanedaCompralo su il Giardino dei Libri

DA: riccamente.blogspot.com

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *