INFARTO: Come salvarsi se ci si trova da soli

Succede spesso, che la persona colta da infarto in quel momento si trovi sola e senza possibilità di chiedere aiuto.

Il cuore comincia a battere in modo improprio e la vittima ha solo 10 secondi prima di perdere conoscenza e subire senza recupero l’infarto.

Non potevo che condividere questo post, trito e ritrito, che gira da tempo su Internet, ma che mai come ora, (vista una situazione famigliare appena vissuta di “infarto mancato“)  può tornare utile a voi e specialmente alle persone a voi care, che potete informare verbalmente, se non sono frequentatori abituali di siti, Facebook e web in genere.

infarto

Tuttavia queste vittime, possono aiutare se stessi ad agire prontamente per cercare di salvarsi la vita.

Cosa fare se si è colti da un infarto

Una delle cose che bisogna prontamente fare è TOSSIRE RIPETUTAMENTE E VIGOROSAMENTE. Un respiro profondo deve essere eseguito prima di ogni colpo di tosse, e la tosse deve essere profonda, prolungata e vigorosa, come se fosse prodotta dall’interno del torace.

Un respiro profondo e un colpo di tosse devono essere ripetuti ogni due secondi, senza fermarsi, fino a quando si sente il cuore tornare a battere normalmente.

Respiri profondi trasportano l’ossigeno ai polmoni, e la simulazione della tosse spinge il cuore a mantenere il sangue circolante. Esercitare anche una pressione di compressione sul cuore, aiuta a ripristinare il ritmo normale.

In questo modo la vittima di attacco di cuore, può sperare in una ripresa immediata tanto da permettergli di arrivare in ospedale, o contattare il 118 immediatamente, tanto da permettergli di ricevere in tempo le cure più opportune.

Come salvare una vita da un infarto

E’ importante che chiunque legga questo messaggio, lo diffonda condividendolo con più persone possibili, sia come condivisione web, che come condivisione “verbale”.

Il post, ormai diffusissimo, conclude dicendo: – I cardiologi sono sicuri che se ogni lettore del presente messaggio lo invia a 10 persone, si può scommettere che salveremo almeno una vita

Io non so se sarà così oppure no, ma per assurdo,mio padre, si è salvato proprio grazie a dei ripetuti colpi di tosse durante la notte.

Grazie per il tempo che dedicherai alla diffusione di tale semplice consiglio a tutti i tuoi famigliari, giovani, e meno giovani che siano

Di seguito invece, un video interessante per il primo soccorso in caso di infarto:

 

Buona vita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *