Ecco dei modi creativi per riutilizzare volantini e posta indesiderata

riutilizzo_carta

Anche se viviamo nell’era del digitale, di carta ne circola ancora molta: miliardi di volantini, lettere, avvisi, bollette, estratti conto, pubblicità vengono ricevuti ogni anno in tutto il globo. Ma che fine fa questa posta indesiderata?

riciclo_posta_indesiderata

La maggior parte di noi la getta nella pattumiera senza pensarci due volte ignorando che questa possa avere una seconda vita e possa essere riciclata in modo utile e creativo. Per molti altri invece perfino una missiva non troppo gradita costituisce una preziosa risorsa da utilizzare nei modi più disparati: per riscaldare la casa, oppure per realizzare opere d’arte e molto altro ancora.

Ricordando che la maggior parte della posta indesiderata comprese le buste con la finestra possono essere gettate nel bidone della carta, eccovi qualche suggerimento su come riutilizzare la posta non gradita. Naturalmente tenete sempre conto del tipo di carta che state utilizzando e di eventuali sostanze chimiche in essa contenute.

Per la casa

1) Come combustibile in alternativa al legno

compattatore_carta

Se avete conservato una grande quantità di posta indesiderata, potrete realizzare dei “mattoncini” di carta pressata che potrete utilizzare nel vostro camino per riscaldarvi durante l’inverno e limitare così l’uso della legna o della diavolina per accendere il fuoco. Il procedimento è semplicissimo: basta dell’acqua, della carta e un compattatore di carta che è possibile acquistare online ad un prezzo che si aggira intorno ai 20 Euro.

2) Come materiale da imballaggio

Oggi il mercato offre una grande varietà di materiali per l’imballaggio, ma perché non riutilizzare la cara vecchia carta? Basterà solo sminuzzare la posta indesiderata a mano o passandola in una trita carta, in questo modo otterremo un ottima alternativa fai-da-te per i nostri pacchi

3) Come lettiera per gli animali

Un tempo quando non esistevano tutti i prodotti per la cura e l’igiene deglianimali domestici la carta era il materiale più utilizzato. Una volta sminuzzata la posta indesiderata potremmo utilizzarla come lettiera per il nostro amato roditore per il nostro gatto.

4) Come un imbuto

Prendete una delle tante buste da lettere ricevute, magari di quelle in carta patinata più resistenti. Tagliate una piccola parte di uno degli angoli (avrete così ottenuto il fondo dell’imbuto) e una grossa parte dall’angolo opposto (la bocca dell’imbuto).

Per il giardino

Per gli utilizzi in giardino è bene assicurarsi che non ci siano adesivi o inchiostri tossici sulla carta da utilizzare.

5) Creare vasetti biodegradabili

Con la posta indesiderata, in particolare i volantini pubblicitari, possiamo realizzare dei comodi e pratici vasetti in cui seminare o piantare giovani germogli. In seguito potremmo piantare il vaso di carta direttamente nel terreno dove si decomporrà. Per realizzarli potrete aiutarvi con la PotMaker. In questo modo non dovremmo più acquistare i vasetti di plastica risparmiando così denaro e risorse.

6) Come pacciamatura

Possiamo utilizzare la posta indesiderata nel nostro giardino come fossestrame. Creeremo così una barriera dalle malerbe e manterremo umido il terreno con tutti i vantaggi di una pacciamatura tradizionale. Se pensate che la soluzione sia però antiestetica non preoccupatevi: potete sempre ricoprire il tutto con uno strato di foglie o con materiale da pacciamatura tradizionale.

Per un uso creativo

7) Realizzare carta riciclata

Grazie alla posta indesiderata potremmo cimentarci nella realizzazione della nostra carta riciclata in maniera semplice e divertente. La rete è ricchissima di tutorial su come realizzarla.

8) Ritratti con tecnica del mosaico

sandhi_schimmel_gold

Ecco un esempio di come sia possibile incrementare le proprie finanze riciclando i materiali. L’artista Sandhi Schimmel Gold è riuscito a guadagnare riutilizzando la sua posta indesiderata e realizzando dei sorprendenti ritratti colorati in stile mosaico con pezzi di carta. Possiamo farlo anche noi in modo semplice: basta scattare una foto al soggetto che vogliamo ritrarre, tagliare pezzi colorati dalla posta indesiderata e riviste, e incollarli sull’immagine.

9) Decorazioni per feste

I classici festoni di carta e le decorazioni per le feste possono essere tranquillamente realizzati utilizzando la posta indesiderata invece che la carta tradizionale.

10) Segnalibri

Si potrebbe semplicemente prendere una delle tante pubblicità che riceviamo ed utilizzarla come segnalibro. Ma c’è un modo più simpatico di farlo: tagliate un angolo di una busta e utilizzatelo con la pagina del libro che state leggendo. Ecco un segnalibro originale e riciclato.

Forse da domani guarderemo con occhi diversi la posta indesiderata, immaginandone già una seconda vita.

Riciclate gente, riciclate!

Fonte: GreenMe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *