Quando Riuso e Riciclo diventano una forma di arte e di creatività

riuso e riciclo 1

Riuso e Riciclo dell’arredamento: un modo creativo che può essere facile, divertente ed istruttivo. Il riciclo creativo, infatti, non ha confini e potenzialmente si applica a tutte le cianfrusaglie che per abitudine e pigrizia siamo abituati a gettare.

riuso e riciclo 2

Sportelli, cassetti e pensili cucina in legno di recupero sbiancato e invecchiato con maniglie vintage

Il Riciclo Creativo di oggetti che non sono più utilizzati per il loro scopo non è solo un modo per aumentare la propria creatività ed esprimere la propria fantasia. Infatti, negli ultimi tempi sta prendendo piede il concetto di riciclo creativo, soprattutto perché consente di risparmiare notevolmente ed allo stesso tempo, creare oggetti originali con cui arricchire il proprio arredamento ed il proprio guardaroba.

In tempi di forte crisi economica il riciclo di vecchi oggetti è anche diventato una necessità per le famiglie ma siamo convinti che il tema del riciclo creativo possa essere una vera opportunità non solo per il risparmio ma anche come occasione di esplorare nuovi stimoli di creatività e fantasia.

Curiosando su internet, potrete sicuramente trovare molti modi e tante idee relative all’argomento: guide, tutorial su YouTube, illustrano come riciclare e riutilizzare oggetti che altrimenti verrebbero buttati.

Riutilizzare oggetti che (erroneamente) verrebbero gettati nella spazzatura, è indice di

riuso e riciclo 6

Mobile per tv con legno di recupero, sportelli in legno e zinco. Pomelli e maniglie di recupero. Asse camino in legno di recupero

maturità e maggiore consapevolezza, rendendosi conto che le risorse del nostro pianeta non sono “infinite”, e che le vecchie e care abitudini adottate dai nostri avi (che non avevano accesso a costi di manodopera bassi, e produzioni di oggetti in massa, con conseguente abbattimento dei costi) erano utili, etici, sostenibili, e riuscivano virtuosamente a mantenere in vita oggetti di uso comune, arredamenti, e abbigliamento semplicemente riparandoli o aggiustandoli. 

La tendenza attuale è invece l’impossibilità di riparare, o la sproporzione di costo che vi è tra una riparazione e l’acquisto dello stesso oggetto nuovo. E quindi si tende a non riparare (se riparare la gamba di un tavolo da un falegname costa più che comprare un tavolo nuovo, perché ripararlo?) e continuare a consumare, richiedendo la produzione di oggetti pressoché inutili e che comunque abbiamo già.

Perché invece non utilizzare un po’ di sana creatività e imparare (o, se non siete “manualmente abili” , acquistare) prodotti usati o riciclati creativamente? 

riuso e riciclo 2

Armadio in legno massiccio di recupero, sportelli in assi di bancali, cassetti e sportelli rivestiti in zinco. Maniglie e pomelli vintage

Rimanendo sul tema, volevo segnalare un sito da dove prendere spunti molto interessanti: http://homedesign.sandracaleffi.com

Sandra Caleffi,  (ri)produce e (ri)crea oggetti di arredamento. Come lei stessa menziona sul sito:

Tutti gli articoli che propongo sono da me realizzati o recuperati e decorati, diventando così pezzi unici.

Professionalmente nasco nel 2000 come illustratrice, poi negli anni a seguire comincio a lavorare anche come grafica freelance.
Dopo una ” pausa” di otto anni in cui ho gestito il mio negozio di arredamento e ho lavorato per l’editoria (prevalentemente scolastica) come illustratrice e per committenti privati realizzando ritratti di persone e animali, la mia passione per l’interior design è via via cresciuta, tanto da farmi intraprendere la mia nuova attività in questa direzione. Da circa due anni mi occupo di arredamento con pezzi che hanno la firma distintiva del

recupero. I miei oggetti devono trasmettere i segni del tempo, delle sfumature della ruggine sul ferro o del vento e della pioggia che sbiadisce la superficie del legno.
Al momento il mio campo d’azione riguarda piccoli mobili da camera, cucina o salotto, realizzo lampade particolari e attaccapanni con pezzi vintage o di recupero. Quando richiesto, coloro con tecniche di invecchiamento i pezzi realizzati o le pareti.
Traggo spunto da tutto quello che mi circonda: fotografie, momenti, colori, oggetti abbandonati e non.

riuso e riciclo 7

Cucina realizzata interamente con legno di recupero, top in assi grezze, parete in lamiere zincate di recupero

Sandra Caleffi, oltre a mettere tutta la sua creatività per dare il suo personale tocco artistico al concetto tipico di Riuso e Riciclo, vive una vita di sacrifici e fatica. Il lavoro che viene svolto infatti è totalmente manuale, richiede impegno, costanza, precisione e una grande forza di volontà. 

Il mio consiglio è di dare un occhiata alle sue creazioni su http://homedesign.sandracaleffi.com .

Molto ben realizzato anche il suo blog, dove condivide pensieri e idee, su http://www.sandracaleffi.com/ oppure su Tumblr 

Se le sue idee vi entusiasmano, potete trovare anche un suo Shop personale: http://www.sandracaleffi.com/shop/

Questo slideshow richiede JavaScript.

NR -Tutte le immagini presenti nel post sono di proprietà di Sandra Caleffi

 

Io Ricreo - Manuale di Riciclo CreativoIo Ricreo – Manuale di Riciclo Creativo

Francesco Di BiasoCompralo su il Giardino dei Libri

 

riuso e riciclo riuso e riciclo riuso e riciclo riuso e riciclo riuso e riciclo riuso e riciclo riuso e riciclo riuso e riciclo 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *