Interpretazione Sogni: Lettera N

N

NANO

9 – 15 – 42

Di nanetti e gnomi, che si meriterebbero però una distinzione, è piena indifferentemente tutta la nostra infanzia. Lo gnomo è, in particolare, l’elementare legato alla terra, signore dei tesori e delle miniere, burlone ma non malvagio; come guardiano dei recessi sotterranei, è figura iniziatica – lo dimostra la sua massiccia presenza nella fiaba che, afferma Propp, altro non è se non la trasposizione narrata di antecedenti rituali di iniziazione. Il nano è, invece, una creatura piccola e spesso deforme, simile allo gnomo ma non per questo appartenente alla schiera degli elementari. Fra le loro divinità, gli Egizi annoveravano un nano, Bes, guardiano delle soglie, patrono del sonno e delle scuole iniziatiche. Nella mitologia indù, Visnù è un nano astuto che si trasforma in gigante, si gioca la terra che avrebbe potuto calpestare con tre passi, vince tutto il mondo e ne diviene il Conservatore. Anche la Grecia ha avuto i suoi nani, i Cabiri, piccolissimi ma forti, dotati di grande vitalità e di poteri magici.

Significato divinatorio. L’antica interpretazione egizia del sogno come presagio di morte e di pericolo appare rovesciata presso i moderni, che vi ravvisano un rassicurante segnale di nemici deboli, da non temere e di ottima salute.

Significato psicologico. Il nano può essere assimilato al pene (per la psicoanalisi freudiana), o al guardiano della soglia, dell’inconscio (secondo quella junghiana).

NARCISO

8 – 47

Narciso è il giovanetto greco che, innamoratosi della propria immagine riflessa dall’acqua e chinatosi a baciarla, trova la morte. E la morte ricorre sempre dove il fiore è presente: Proserpina era intenta a cogliere narcisi quando fu rapita dal dio degli Inferi – ma questo non avviene casualmente, se si considera che il narciso era, presso i Greci, il fiore dell’Aldilà.

Significato psicologico. Emblema lampante di abbandono estatico e di tendenze narcisistiche accentuate.

NASCITA (vedi anche Neonato)

30 – 80

Significato divinatorio. Veder nascere un bambino è nei sogni indizio di fortuna; un animale, di miseria.

Vedere nascere se stesso prevede al povero aiuto da parte degli amici, al ricco tirannia. Agli uomini sposati presagisce vedovanza, o nascita di un figlio maschio, se la moglie è incinta. Ai militari annuncia un successo; a chi viaggia ritorno; a chi è ammalato, morte.

Significato psicologico. È evidentissimo anche il simbolismo psicoanalitico di questo sogno: corrisponde a un rinnovamento, una rigenerazione, un desiderio di ricominciare da capo senza commettere gli errori precedenti.

NASCONDERE

3 – 77 – 85

Significato divinatorio. Sognare di nascondere qualcosa può indicare la rottura di un segreto, ma anche di un fidanzamento.

Significato psicologico. Il sogno è indicatore di un intimo bisogno di scaricare la propria coscienza rivelando i segreti che la gravano. Nascondersi in un luogo stretto e oscuro si identifica con un tentativo di regresso allo stato prenatale di protezione e beatitudine.

NASO

16 – 17 – 19 – 43

È l’organo di senso legato al pianeta Marte, che regala a chi ne è fortemente segnato nasi pronunciati e voluminosi. Evidente la sua relazione con la virilità, attributo marziano per eccellenza. Il naso si collega però anche all’intuito. Si dice infatti “aver naso” e “fiutare”, nel senso di saper determinare e valutare in un attimo un affare, un inganno.

Significato divinatorio. Un naso bello e grande denota, sempre in relazione al fiuto-intuito, abilità commerciale; esserne privo, incapacità, morte per chi è malato. Un naso più poderoso che nella realtà assicura, secondo le medesime fonti, potere, ricchezza, amicizie influenti; più piccolo, invece, può segnalare un lutto familiare, o la morte dello stesso sognatore. Un naso deforme costituisce un pessimo indizio. Lo stesso si può dire se lo si avverte ostruito, cosa che denota pericoli da parte di potenti o di nemici infidi e adulterio. Anche un naso sanguinante segnala infedeltà e perdite. Due nasi sono sempre segno bellicoso di discordia e litigi.

NASTRO

6 – 15 – 27 – 60

I Romani erano soliti annodare dei nastri in fronte, a significare immortalità. Il nastro simboleggia anche un legame.

Significato divinatorio. L’immagine onirica del nastro dipende generalmente dal simbolismo del legame, di buon auspicio. Un nastro bianco o nero annuncia in particolare la nascita di un figlio maschio; d’oro rivela però falsi amici e d’argento problemi finanziari. (Per gli altri colori, si consultino le singole voci). Tenere in mano un nastro segnala amicizia fedele; misurarlo, buoni guadagni; cucirlo o intrecciarlo, amore e fidanzamento. Un nastro che non ha fine lascia prevedere grossi debiti. Un venditore di nastri promette, secondo la tradizione, una gita al mare.

NATALE

25 – 37

Il 25 dicembre, come Natività del Cristo, rappresenta una data convenzionale, scelta perché coincidente con le grandi feste pagane della Luce (solstizio invernale) e del Sole Invitto (Mitra), a cui probabilmente il popolo non intendeva rinunciare. In realtà il Natalizio di Cristo è piuttosto oscuro e sembra perfino precedere di qualche anno il cosiddetto anno zero, soprattutto se si identifica la leggendaria cometa che guidò i pastori alla grotta con quella di Halley.

Significato divinatorio. L’interpretazione è inspiegabile se non per mezzo del simbolismo rovesciato: un giorno di letizia e di tregua in tutto il mondo viene infatti considerato, in oniromanzia, presagio di catastrofe.

NATICHE

17 – 23 -52 – 63

Significato divinatorio. Le natiche costituiscono un emblema onirico di calunnia, maldicenza. Belle, indicano infedeltà; magre e cadenti, rovina, vergogna.

NAUFRAGIO (vedi anche Nave, Tempesta)

2 – 3 – 81 – 82

Significato divinatorio. Assistere a un naufragio è presagio di pene miste a speranza: indica inganno da parte di persone in cui il sognatore aveva riposto la propria fiducia, affari pericolosi, divorzio. Il sogno appare positivo solo per i prigionieri, ai quali annuncia liberazione.

NAUSEA (vedi anche Vomito)

10 – 58

Significato divinatorio. Sognare di essere afflitti da una forte nausea può indicare, oltre che uno stato fisico reale che ha influenza sul sogno, anche un presagio di malattia o di disoccupazione.

NAVE (vedi anche Battello, Naufragio, Vascello)

21 – 38 – 73 – 74

È l’elemento collegato per antonomasia al viaggio e al desiderio di andare lontano, eventualmente oltre i limiti della vita stessa; se oggi la nave è mezzo di trasporto riservato esclusivamente ai vivi, anticamente rappresentava il tramite con l’Aldilà (la navicella di Ra, la barca di Caronte) – l’imbarcazione su cui l’anima del trapassato varcava le acque dell’oblio per accedere a un’altra dimensione.

Significato divinatorio. Una bella nave che naviga in acque calme fa prevedere facili e insperati guadagni, vincite, successi, ottimi affari, salute, amori nascenti; indica inoltre tempo sereno e, per la donna, gravidanza facile e felice. Se però l’imbarcazione lotta contro le onde, segnala pericolo; e lo stesso presagio diviene ancora più pesante quando la nave cola a picco. Seguire a piedi una nave è indizio di successo negli affari. Assisterne all’incendio segnala ottima partenza; se però brucia in un mare tempestoso, lascia temere una catastrofe. Sognare di trovarsi su una nave in pericolo costituisce un avviso di reale rischio imminente; se la nave si capovolge, il sognatore sarà tradito e abbandonato. Vedersi in viaggio denota fortuna commerciale; se la nave è diretta verso paesi lontani, vi sarà possibilità d’un cambio di residenza o di condizioni. Essere capitano della nave rassicura il sognatore circa la statura morale dei suoi amici e la qualità del suo amore, realmente puro e ideale. Trovarsi a terra e guardare una nave passare presagisce ristagno negli affari. Felicità e sicurezza finanziaria sono invece significate da una nave che scivola su un fiume o su un laghetto trasparente. Veder navigare altri ed essere trattenuti, pur desiderando seguirli, predice perdita della libertà.

NEBBIA

9 – 22 – 69

Significato divinatorio. Somma degli elementi aria e acqua, la nebbia è, nei sogni come nella veglia, simbolo dell’indistinto e del disorientante: prospetta speculazioni errate, fiducia malriposta, tradimento. Sognare di sparirvi può essere indizio di morte.

Significato psicologico. Sognare la nebbia indica uno stato di turbamento psichico, legato specialmente alla sfera relazionale. Il soggetto desidererebbe partecipare alla vita di comunità ma non osa farlo e si sente perplesso e confuso.

NEGOZIO (vedi Mercato)

11 – 70 – 78

Significato divinatorio. Recarsi in un negozio presuppone litigi.

Significato psicologico. La psicoanalisi freudiana identifica questo elemento onirico con la vagina: il sogno verrebbe a esprimere un desiderio di amplesso o di regresso infantile. Acquistarvi degli alimentari, pagandoli, costituisce l’espressione di una presa di coscienza: il sognatore sa di essere finalmente adulto. Il negoziante, munito della bilancia (la giustizia), rappresenta simbolicamente la coscienza.

NEGRO

10 – 22 – 54

In modo esecrabile, il significato simbolico del negro corrisponde in sogno, al tipo di uomo inferiore, passionale, figlio della Terra e contrapposto al bianco, figlio del Sole.

Significato divinatorio. Da una connotazione negativa ha origine un presagio parimenti infausto: danno, tristezza, dolore. Dormire con un negro significa per la donna problemi di salute e lacrime; per l’uomo, malattia della moglie o della madre. Essere assalito da un negro promette invece sicurezza; se però questi scherza e sorride, lascia prevedere un furto.

Significato psicologico. Il negro rappresenta tutto ciò che è diverso alieno e sconosciuto, ciò che si teme e da cui si è attratti: i desideri rimossi, i tabù sessuali, il diavolo, la morte. Il sogno indica la proiezione esterna di un istinto sessuale rimosso.

NEMICO (vedi anche Avversario)

18 – 23 – 80

Significato divinatorio. Parlare a un nemico costituisce l’avvertimento onirico di un inganno: il sognatore prenda in fretta delle precauzioni. Vincerlo indica perdite, contesa; esserne vinto, ostacoli; esserne fatto prigioniero, vergogna. Giocare con lui è promessa di denaro in arrivo.

NEO

40

Significato divinatorio. L’interpretazione del sogno varia a seconda del punto del corpo in cui il neo è localizzato. Sognare di avere un neo su un braccio è indice di buon coniuge e di bei figli; sul collo, insicurezza nell’ambito degli affari; sotto l’ascella, ricchezza; sulla fronte, molteplici disgrazie; sul seno, prole numerosa; sul mento, dichiarazione amorosa.

NEONATO (vedi anche Bambino, Nascita)

67 – 69

Significato divinatorio. Un essere nuovo e innocente è sempre buon presagio: nel sogno è foriero di felicità. Vedere i piedi del proprio figlio neonato promette salute, profitti, consolazione.

Significato psicologico. Nel linguaggio psicologico il neonato è simbolo di un nuovo potenziale interiore, ma può indicare anche un desiderio di maternità (o paternità) oppure di regresso al periodo felice e incosciente della prima infanzia.

NERO

22 – 32 – 51

Il nero è un colore (o meglio un’assenza di colore) che parla insieme di vita e di morte: tanto di magia e di trascendenza quanto della buona terra pronta ad accogliere il seme. Saturno, il signore del nero, è anche signore del tempo, della materia e della vecchiaia. E se nel nero sono racchiuse la tristezza del lutto, la paura del buio e della morte, in esso sono presenti anche la promessa della rinascita e della perfezione (la nigredo degli alchimisti non è che una fase di preparazione del compimento), la protettiva oscurità del grembo, il distacco del monaco che abbandona tutto per cercare, oltre il nero, l’oro dello spirito.

Significato psicologico. Emblema di malinconia, di pessimismo e di rinuncia, denota depressioni, incertezze. Associato al bianco, è significante di bipolarità (il Tao).

NESPOLO

8 – 55

Significato divinatorio. Vederlo fa temere pericoli per la fortuna del sognatore, causati dalla sua stessa pigrizia e negligenza. Carico di frutti promette ricchezza, fortuna, imprese condotte a buon fine.

NEVE

53 – 54 – 89

È il mistico emblema delle nozze fra terra e cielo. La terra, sublimata, si trasforma da nera in bianca.

Significato divinatorio. L’interpretazione moderna si articola a seconda degli aspetti privilegiati di questo tema e della stagione in cui si manifesta il messaggio onirico: considerandone la freddezza come l’attributo più significativo, il sogno viene ad assumere una connotazione negativa di tristezza, solitudine interiore, freddezza affettiva; vederne il candore come qualità saliente la rende invece messaggera di un amore puro. L’abbondanza di neve, relazionata (come la tradizione contadina ricorda) alla futura copiosità dei raccolti, è anche in sogno promessa di ricchezza e di messi cospicue, specialmente se a essa si unisce l’immagine del ghiaccio. La neve che appare in inverno costituisce un buon auspicio per il contadino, ma prevede ostacoli negli affari e sconfitta per i militari.

In estate, è sempre indizio favorevole ai raccolti; pronostica inoltre buona fortuna militare e successi commerciali. A seconda del sesso del sognatore, la neve indica probabile matrimonio riuscito per l’uomo, e marito onorato per la donna. Agli uomini d’affari assicura prosperità.

Toccare la neve fa prevedere contese; raccoglierla o giocarvi, processi; vederla cadere a larghe falde, tristezza pericolo di guerra e dolore; mangiarla, falsi piaceri.

Significato psicologico. In ambito psicologico la neve indica freddezza emotiva, introversione: è l’inverno dell’anima, la stagione del recupero e del riposo. Il candore la lega alla biancheria e di conseguenza alla sfera sessuale; più di sovente, però, esprime frigidità.

Oltre che all’aspetto di isolamento psichico, la scuola junghiana vi ravvisa anche un simbolismo di protezione in analogia con la coltre che copre la terra. Per alcuni sarebbe anche espressione di un desiderio di evasione dalla quotidianità. Vedere qualcosa nella neve denota un’azione impietosa subìta dal sognatore.

NIDO

82 – 84 – 85

Significato divinatorio. Il nido è in genere presagio di matrimonio felice, di benessere, di bella famiglia. Al commerciante regala successo, al contadino ottimi raccolti. Trovare un nido di uccelli presentisce guadagni; se invece appartiene ad animali pericolosi, denota grande inquietudine: nidi di serpe in particolare, sono indizio di una lite con importanti conseguenze.

NINFEA

16

È il fiore che orna comunemente il capitello greco; simbolo di purezza e sacro a Giunone.

Significato divinatorio. Il rovesciamento del simbolo fa intendere il sogno della ninfea come presentimento di aborto e avvisa a regolarsi di conseguenza.

NITRITO

89

Significato divinatorio. Udire dei nitriti segnala la presenza di nuovi amici che aiuteranno il dormiente a elevarsi.

NOCCIOLO

8 – 10 – 60 – 73 – 84

Una curiosa leggenda gitana narra che durante i dodici rintocchi della mezzanotte di Natale un ramo di nocciolo si trasformi in oro: per chi lo trova, sarà un potente talismano. Anticamente il nocciolo, connesso a Mercurio e alla Luna, pianta della fertilità, era offerto in occasione delle nozze. Piuttosto diffuso è anche il motivo tipico della fiaba secondo cui la nocciola può rappresentare l’aiutante magico, cioè l’oggetto che gettato nel vuoto, in caso di pericolo si trasforma in un’insperata àncora di salvataggio.

Fin dai tempi più remoti il nocciolo ha sempre rivestito un’aura misteriosa e magica, regalando a maghi e a rabdomanti la bacchetta – un vero e proprio condensatore fluidico oltre che un emblema del potere sulle forze ostili. Albero sacro a Mercurio e ad Artemide, che si narra l’abbia creato per sfuggire a un satiro, simboleggia l’eterna giovinezza e, in Cina e Giappone, la gioia.

Significato divinatorio. Mangiare delle nocciole è indizio di innocenti piaceri, di aiuti inattesi e di commercio fluente, perché Mercurio (a cui la pianta è consacrata) è divinità protettrice dei viaggi e degli affari.

NOCE

6 – 24 – 60

Alle origini della noce, narra il mito, c’era una ninfa pasticciona di nome Oxilia, trasformata in questo frutto perché combinava troppi guai. Il suo simbolismo ha subìto nel tempo una strana sorte. Al noce erano attribuiti tutti i mali: era l’albero delle streghe

e dei rituali di Wotan, maledetto a Roma – era consacrato a Proserpina, regina degli Inferi, in contrapposizione alla quercia solare. Al frutto, invece, foriero di abbondanza e felicità, si attribuiva un tempo un ruolo di elemento essenziale nel banchetto nuziale.

Significato divinatorio. La scissione del simbolo-noce in positivo e negativo, a seconda che si alluda all’albero o al frutto, permane inalterata anche nelle moderne chiavi interpretative del sogno. L’albero denota infatti contrarietà, i frutti contentezza e prosperità.

Il sogno, in genere, prevede gioia e contentezza seguite da problemi e preoccupazioni. Sognare di trovare noci nascoste starebbe a indicare il rinvenimento di un tesoro. Noci colte dall’albero presagiscono una perdita, illusioni, infedeltà; sbucciarle indica diffamazione. Sembra però che il figlio maggiore del sognatore che abbia ricevuto questa immagine onirica si sposerà con un’ottima persona e inizierà un lungo cammino di felicità.

La noce moscata è simbolo di malattia.

Significato psicologico. La noce, che presso gli antichi era la perfetta raffigurazione del cervello, è ora indice di un problema di difficile soluzione.

NOCE DI COCCO

56

Significato divinatorio. Emblema del potere spirituale presso i Sikh, la noce di cocco si avvicinerebbe nell’aspetto simbolico alla donna (per il latte che vi è contenuto).

Costituisce un presagio favorevolissimo per gli amanti e sembra esser foriera di nozze rapidissime.

Il guscio vuoto segnala invece falsità e vane speranze. Se il dormiente sta vivendo un’attuale vicenda amorosa, può anche significare pianto.

NODO

38 – 84 – 87

Il nodo è relazione sociale, legame affettivo e spirituale; in senso negativo è impedimento e difficoltà, come testimoniano le fatture di annodamento.

Anticamente, poiché si riteneva che le difficoltà del parto fossero dovute a entità maligne inibitrici, si cercava di facilitare l’espulsione del feto per mezzo della magia simpatica, sciogliendo dei nodi praticati in una corda. È interessante, in questa tematica, anche il simbolismo della spirale – che fa del nodo, come la cintura degli asceti lascia prevedere, una manifestazione dell’infinito.

Significato divinatorio. Per quanto concerne il simbolismo del legare, secondo il solito rovesciamento di prospettiva, un nodo stretto denoterebbe una separazione; lento, un’associazione. Praticare dei nodi (come emblema di ostacolo) indica i problemi degli altri. Disfarli equivale a sbrogliare i propri o gli altrui affari.

NONNA, NONNO (vedi Antenati)

NOTAIO

25 – 26 – 40 – 61

Significato divinatorio. All’immagine onirica del notaio corrisponde, secondo le moderne interpretazioni, una soddisfazione amorosa. Vederlo stendere un atto è invece indice di miseria.

NOTTE

30 – 31 – 88

È lo Yin (oscuro, femmineo e passivo) dei Cinesi, la sposa del Caos, madre secondo Esiodo di tutti gli dei, legata analogicamente al nero e alla morte.

Significato divinatorio. Passeggiare nella notte è avvertimento onirico a diffidare di falsi amici, ma può anche indicare noie e tristezza. Una notte serena e stellata presagisce al contrario grandi soddisfazioni e gioie.

NOZZE (vedi anche Sposa)

20 – 36 – 82 – 89

Il momento delle nozze coincideva anticamente per la donna, con l’accesso alla sessualità, con l’ingresso nella società come femmina adulta, pronta per la procreazione, con l’abbandono della famiglia d’origine per entrare in una nuova. Più che comprensibili appaiono allora i turbamenti della fanciulla nei confronti del maschio: l’attesa, l’ansia, il timore, il desiderio di non contraddire la famiglia e contemporaneamente quello di amare l’oggetto dei propri desideri. Nella società patriarcale agricola la femmina era, nella migliore delle ipotesi, un fardello che non solo non avrebbe prodotto ricchezza, ma anzi avrebbe comportato grosse spese (la dote, il matrimonio); con le nozze, però, il suo status improvvisamente si ribaltava: da essere quasi inutile si trasformava in fattrice, produttrice di figli (cioè di future braccia), conduttrice della casa. Questo passaggio non poteva restare inosservato: era un mutamento di condizione che esigeva di essere sacralizzato, istituzionalizzato, reso pubblico, festeggiato. Con le nozze tutti sono felici: la famiglia d’origine per aver sistemato la figlia, destinata altrimenti alle beffe dello zitellaggio (e a un mantenimento a vita) e la famiglia d’adozione per aver acquistato la generatrice dei futuri produttivi discendenti (preferibilmente di sesso maschile). Quanto al rituale, i matrimoni, dalla Finlandia a Città del Capo, da Calcutta alle Montagne Rocciose, finiscono per assomigliarsi tutti: c’è un lui, una polarità maschile, e una lei, una polarità femminile, uno Yang e uno Yin, un Marte e una Venere; ci sono uno e un altro uno che, in virtù del rituale, divengono due e virtualmente tre. C’è un contratto, un sogno, un timore: una curiosità. C’è poi l’alberello adorno di noci e nastri per la ragazza del Nord; oppure la pioggia di riso per quella del quarantacinquesimo parallelo; la veste giallo zafferano e il ratto simulato per la giovane romana; il sacrificio delle chiome e dei giocattoli agli dei per la fanciulla di Atene. L’indiana siederà su una pietra mentre lo sposo le mostrerà la stella polare, la Maori neozelandese verrà tinta in ocra rossa. Variazioni di costume su un unico tema: fedeltà, responsabilità, maternità.

Significato divinatorio. Anche secondo i moderni, è un sogno al contrario: il partner non ama realmente il sognatore e le nozze oniriche si tradurranno in un fidanzamento troncato. Per chi è già coniugato il sogno è indizio di infelicità domestica, delusioni, battibecchi con la suocera, perdite finanziarie: alla donna presagisce malattia e malinconia; all’uomo, secondo alcune chiavi, una sposa graziosa assicura profitti (ma secondo altre gelosia e infedeltà); se invece la sposa è di aspetto sgradevole, bisogna aspettarsi morte o comunque dolore. Sposare la sorella è sinonimo di pericoli. Sposare una vecchia corrisponde a un triste presagio; una vedova, a un grosso danno; una sconosciuta (o uno sconosciuto) a traversie e figli poco amati che causeranno molto dolore a chi sogna. Assistere alle nozze altrui fa temere danno, morte, perdita, infedeltà femminile. E poiché spesso le nozze in sogno equivalgono al funerale, non partecipare alla gioia generale migliora notevolmente il presagio: la sepoltura non riguarderà direttamente il sognatore né il suo microcosmo.

Significato psicologico. Sognare un impedimento alle nozze può rivelare paura del matrimonio, ma anche un’idea di morte (perché il matrimonio, come il funerale, è associato a una cerimonia).

NUBE (vedi Nuvole)

NUDITÀ

3 – 16 – 17

Dopo aver vissuto a lungo nudi nell’Eden, Adamo ed Eva si accorgono, vergognandosene, della propria nudità, in seguito alla maledizione che ha determinato la miseria dell’umanità. Se il Cristianesimo assimila in maniera ambivalente la nudità tanto al sesso e al peccato quanto all’innocenza, molte altre culture la definiscono piuttosto come fattore distintivo dei defunti. Ishtar deve spogliarsi completamente per aver accesso al regno dei morti. I candidati all’iniziazione, ovvero alla morte, vengono sempre privati dei loro abiti e dei loro ornamenti e talvolta dipinti di bianco o di rosso, a simboleggiare la loro condizione di non viventi.

Significato divinatorio. La nudità ha subito nel tempo un processo di negativizzazione e secondo i moderni si assimila a una grande perdita, a povertà, a malattia: consiglia di evitare viaggi, se non ce ne si vuole pentire. Sognarsi più volte nudi significa che si possiederanno begli abiti, denaro, fortuna. Correre nudi in sogno denota la presenza di parenti malvagi. Trovarsi nudi nel bagno con la persona amata promette invece grande gioia, piaceri, salute; secondo altri interpreti, non così ottimisti, la stessa immagine onirica è però presagio di pericoli causati da quella stessa persona. Per un uomo, vedere un altro uomo nudo denota paure; ma può promettere, se le proporzioni del corpo altrui appaiono armoniche, affari vantaggiosi e sicuro matrimonio; se si tratta di un amico, il sogno significa lite e disaccordi. La nudità della moglie fa prevedere un inganno di cui il sognatore sarà vittima; di una sconosciuta, felicità, prole. Se a essere nuda è una persona morta, il sogno assicura certezza e fortuna nelle imprese. Per un marinaio, sognare di aver perduto gli abiti in un naufragio costituisce un indizio sicuro di matrimonio. Se a una donna sposata appare un’altra donna nuda, questo è segno che avrà molti dispiaceri. Un uomo nudo le annuncia vedovanza seguita da seconde nozze. Un essere nudo e deforme è segno di contrarietà; gobbo, però, prevede fortuna.

Significato psicologico. La psicoanalisi freudiana ravvisa come denominatore comune alla base dei sogni di nudità un complesso di inferiorità, sensi di colpa, desideri non accettati. La nudità rappresenta la personalità priva di maschera, il tentativo compiuto dal sognatore di distruggere la propria facciata, con tutte le simulazioni e le difese che le sono proprie. Può indicare anche esibizionismo, oppure un desiderio di regresso allo stato di infantile innocenza. Trovarsi bene nudi è indizio di narcisismo. Secondo la psicoanalisi junghiana questo contenuto onirico esprime disadattamento.

Interpretazione medica. Sognarsi nudi può essere segno rivelatore dell’insorgenza di uno stato febbrile.

NUMERI

9 – 19 – 46

Significato divinatorio. Vedere in sogno una cifra senza riconoscerla indica un’associazione; due cifre, chiacchiere; tre, ostacoli in affari; quattro, disputa; cinque, fine delle pene. Ricordarle è invece presagio di felicità. I numeri pari rappresentano la donna e il suo simbolismo, quelli dispari il maschio. I numeri da 1 a 9 costituiscono le tappe simboliche per raggiungere lo zero, il tutto-nulla, il cerchio perfetto. Al numero si può far corrispondere una forma geometrica (3 sta per triangolo, 4 per quadrato) ecc.

NUOTARE (vedi anche Bagno)

11 – 13

Significato divinatorio. Tuffarsi prospetta al sognatore delle decisioni affrettate. Nuotare in acqua pulita assicura un amore felice senza contrasti; se è invece agitata, denota malinconia; se è sporca, difficoltà – che si riveleranno passeggere se si riesce a uscirne prima del termine del sogno. Vedere altri nuotare fa prevedere il ritorno della salute. Farlo con la testa fuori dall’acqua promette affetto e fortuna; sott’acqua, gravi disturbi o arrivo di notizie da una persona ritenuta morta.

Significato psicologico. Per la scuola junghiana, attenta al simbolismo iniziatico, nuotare è simbolo di nascita o di funerale. Il sogno può esprimere anche la capacità del sognatore di avanzare contro corrente rispetto alle usanze. La scuola freudiana lo identifica invece con l’amplesso effettuato utilizzando un profilattico.

NUTRICE

36 – 44

Significato divinatorio. Il sogno segnala un amore privo di sincerità, oppure rabbia. La propria balia, invece, assicura sicurezza in tutti i campi. Una folla di nutrici è triste auspicio di malattia e morte di bambini.

NUVOLE

9 – 49

Collegate con la nebbia, le nuvole costituiscono il regno del superiore; per la mutevolezza della loro forma simboleggiano l’apparenza, il fenomeno; in quanto indizio di pioggia indicano la fecondità. La nuvola è spesso considerata dal mito messaggera degli dei.

Significato divinatorio. Nuvole bianche, foriere di presagi benefici, indicano prosperità; quelle nere, avvisi di tempesta, discordia, rabbia. Alte nel cielo pronosticano viaggi o il ritorno di assenti; rossastre, denotano fallimento.

Significato psicologico. Assecondando l’espressione “avere la testa fra le nuvole”, il sogno significa irrealtà, fantasticherie, desiderio di fuga. Nuvole cariche di pioggia esprimono sollievo, ritorno, ma anche una potenziale devastazione, una rovina. Il freudismo considera le nuvole sintomo di un calo della libido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *