Scorpione e Pesci: sono segni compatibili?

Scorpione-Pesci

Le informazioni presenti nell’articolo sono state tratte dal libro di Chiara Bertrand – Amore e segni zodiacali

L’Acqua, elemento comune ai due segni, rende possibile una compenetrazione di energie tanto profonda da fondere Scorpione e Pesci in un legame quasi fatale. Segno Fisso il primo, Mobile il secondo: è quest’ultimo, dice la logica, il predestinato ad adattarsi al forte carattere del partner.

E in effetti è così, almeno in apparenza: nel rapporto sadomasochista che lo Scorpione tende a instaurare, il Pesci è la vittima, lui il carnefice. Ma la sua caratteriale ambivalenza consente al Pesci di non calarsi totalmente in questo scomodo ruolo: il suo animo è davvero pieno di infinito, e con l’abilità di un prestigiatore sa sciogliersi anche dalle catene più pesanti. Sa inoltre orientarsi assai bene nel tortuoso mondo scorpionico, leggendogli nell’animo e quindi scoprendo i suoi segreti tanto gelosamente custoditi. Così lo Scorpione, che si innamora assai più velocemente di quanto avrebbe voluto, si sente indifeso, messo a nudo, e sperimenta su se stesso i tormenti che vorrebbe infliggere al docile compagno (o compagna).

La sua ovvia reazione è la rabbia: medita una tremenda vendetta che può esprimersi con furibondi attacchi di gelosia, tradimenti esibiti a bella posta, o crudeltà del tutto gratuite ai danni dell’innocente Pesci. Il quale, però, si guarda bene dall’abbandonare lo spietato Scorpione: che lo ammetta o no, al Pesci piace soffrire e struggersi d’amore, tanto più quando la contropartita offre tra l’altro un erotismo così intenso e coinvolgente da potersi definire sublime, magica soglia dove la vita e la morte si incontrano. Il legame Scorpione-Pesci è tanto suggestivo e assoluto da lasciare ben poco spazio alle altre “cose” della vita: i due protagonisti vi si immergono totalmente, vi spendono tutte le loro energie, lasciando fuori il mondo esterno.

Tra alti e bassi travolgenti può durare a lungo, anche per sempre, a meno che non prevalgano le furie distruttive dello Scorpione o che il Pesci, stanco di nuotare in acque torbide, non decida di riguadagnare il mare aperto.

Le informazioni presenti nell’articolo sono state tratte dal libro di Chiara Bertrand – Amore e segni zodiacali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *