Cancro: caratteristiche del segno Lei & Lui

Il Cancro e l’amore

CARTA D’IDENTITÀ

Periodo: dal 22 giugno al 22 luglio

Elemento: Acqua

Qualità: Cardinale, Femminile

Pianeta: Luna

Longitudine zodiacale: da 90° a 120°

Casa zodiacale: quarta

Colore: bianco

Giorno: lunedì

Pietra: perla

Metallo: argento

Fiore: ninfea

Pianta: salice

Profumo: lillà

Le informazioni presenti nell’articolo sono state tratte dal libro di Chiara Bertrand – Amore e segni zodiacali

 

Lei

Dominata dalla Luna, la donna Cancro è dolce e iperfemminile, tutta sentimento e sensibilità. Affettuosa, tenera, materna, ha però una nota capricciosa che la rende spesso imprevedibile ed enigmatica. L’amore è quasi sempre in cima ai suoi pensieri, non solo perché è un’inguaribile romantica, ma anche perché quasi sempre sogna di dedicarsi alla famiglia e ai figli.

Dotata di un fascino morbido e avvincente, cattura l’attenzione altrui senza ostentazioni, ma con un grande potere di coinvolgimento emozionale. Può essere una donna-bambina, lunatica e mutevole, in cerca di protezione e quindi di un partner più saggio e posato che la guidi e la rassicuri; oppure (o più avanti nel tempo) assumere il ruolo di donnamamma, piena di affetto e premure, che avvolge il partner in un abbraccio protettivo, talvolta un po’ soffocante.

Desidera fortemente un’unione solida e duratura, che le permetta di realizzare i suoi sogni di stampo piuttosto tradizionale; a volte, però, prevale il lato capriccioso e malinconico, specie se non è riuscita a identificarsi con la figura della madre e quindi contesta più o meno consciamente il suo ruolo femminile. Egocentrica e permalosa, è assai facile ferirla nella sua suscettibilità; quando accade, si ritira offesa nel suo guscio. Molto emotiva, ragiona “con la pancia”, e quando si sente delusa o maltrattata tende a sfogarsi con lacrime, scenate, bronci interminabili. Spesso timida, si apre davvero solo con le persone di cui sa di potersi fidare fino in fondo, e a queste sa donarsi con generosa devozione.

Lui

Nella personalità maschile l’impronta materna è quasi sempre incancellabile: nei casi equilibrati un buon rapporto con la madre aiuta a sviluppare un atteggiamento affettuoso, protettivo, ma a volte può creare un individuo per il quale nessuna donna regge il confronto con, appunto, la propria madre, o che non sa liberarsi della sua influenza.

In ogni caso, l’uomo Cancro è provvisto di antenne molto acute, di una sensibilità quasi femminile che a prima vista lo rende passivo, poco intraprendente, ma che a un contatto più ravvicinato conquista molte donne perché è capace di comprenderle veramente, non con la testa ma con il cuore. Anche per lui amore significa condividere una casa, formare una famiglia, ma di solito non affretta i tempi perché è molto diffidente e ha timore di sbagliare o restare ferito. Quando fa la sua scelta è per la vita e si dimostra un compagno amorevole, pieno di attenzioni per la donna che ama: sa intuirne umori, bisogni e desideri. Va però trattato con i guanti: se si sente trascurato si chiude, o diventa dispettoso.

Ha ritmi lenti e pigri, ma è un amante sensuale, raffinato e fantasioso, molto attento all’atmosfera e alle esigenze della partner. Ha bisogno di una compagna affettuosa, sensibile e materna, che gli dia molto amore ma che sia anche disponibile a occuparsi delle incombenze pratiche che tanto gli causano disagio. Come la donna, non è particolarmente geloso, più che altro teme per la sua felicità domestica; per lo stesso motivo, sia lui sia lei sono tipi abbastanza fedeli, traditori più che altro con la fantasia.

Corteggiamento, unione, abbandono

Nell’arte della seduzione i Cancro non sono secondi a nessuno, ma di solito preferiscono farsi conquistare anziché essere loro a partire all’attacco: saranno poi bravissimi a farvi capire con sguardi languidi se il corteggiamento è andato a segno. Poiché sono tanto sensibili, vanno assolutamente evitati gli atteggiamenti provocatori e audaci, specie con l’uomo Cancro che detesta la donna anticonformista ed emancipata. Avvicinatevi gradatamente e con garbo, mostratevi dolci e comprensivi; con lei funzioneranno benissimo i regalini romantici, ma anche lui sarà piacevolmente colpito da dimostrazioni di carezzevole tenerezza.

Fategli delle confidenze, raccontategli sogni ed emozioni, magari cercando di enfatizzare la vostra solitudine, il bisogno di affetto e conforto. Ma senza esagerare: con il suo acuto intuito, scoprirebbe al volo eventuali bugie. Ci vorrà pazienza per indurlo ad aprirsi (nonché per adeguarvi alle sue “lune”), ma quando lui (o lei) sarà convinto delle vostre buone intenzioni, avrà inizio un rapporto molto coinvolgente, nel quale metterà le sue energie migliori.

Dovete però essere pronti a condividere il desiderio di mettere su casa e famiglia insieme; d’altronde il Cancro non fa mistero di questi suoi obiettivi, quindi se proprio non vi va è meglio che cambiate subito strada. Se invece sarete d’accordo, potrete contare su un partner pieno di attenzioni, che non si vergogna di avere emozioni ma che, al contrario, ve ne fa partecipi e a volte ve le fa anche subire. Da parte sua lei vi colmerà di coccole e di premure, come una dolce bambina o una mamma iperprotettiva. Entrambi hanno bisogno di una presenza solida e rassicurante che li aiuti a destreggiarsi nella realtà pratica, ma che sia pure emotivamente disponibile, senza durezze né scetticismi; una persona con cui condividere fantasie e intime vibrazioni, ma anche piaceri più palpabili.

Morbidamente edonista, il Cancro ama la vita comoda, oltre a essere provvisto di una delicata e intensa sensualità. I figli sono quasi irrinunciabili per una coppia in cui c’è un Cancro: ma nel caso sia un papà, occhio a non trascurarlo! La sua lei, tra l’altro, dovrà un po’ fargli da seconda mamma. Se volete sottrarvi a questo torrente di dedizione fatelo con cautela, perché oltre a indovinare i vostri stati d’animo, il Cancro si offende molto facilmente: mette il muso, si rifiuta di parlarvi o vi sommerge di lacrime; e se proprio è arrabbiato, può anche vendicarsi con qualche dispetto. Ma non minaccerà di lasciarvi: non è per niente facile svincolarsi dall’abbraccio cancerino. Con lui la tattica più sicura è parlare male di sua madre, o mostrarvi distratte da improvvise esigenze di realizzazione fuori dalla coppia. Con lei è ancora più difficile troncare questa sorta di cordone ombelicale: dovrete mostrarvi duri e insensibili, negarvi al matrimonio o alla procreazione. Ma in ogni caso, è comunque probabile che siate voi a dover dare il taglio definitivo.

Le informazioni presenti nell’articolo sono state tratte dal libro di Chiara Bertrand – Amore e segni zodiacali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *