Acquario: caratteristiche del segno Lei & Lui

L’Acquario e l’amore

CARTA D’IDENTITÀ

Periodo: dal 21 gennaio al 19 febbraio

Elemento: Aria

Qualità: Fisso, Maschile

Pianeta: Urano e Saturno

Longitudine zodiacale: da 300° a 330°

Casa zodiacale: undicesima

Colore: blu elettrico

Giorno: sabato

Pietra: granato

Metallo: platino

Fiore: narciso

Pianta: pioppo

Profumo: mughetto

Le informazioni presenti nell’articolo sono state tratte dal libro di Chiara Bertrand – Amore e segni zodiacali

Lei

Chi nasce sotto questo segno anticonformista non può che essere una donna indipendente: fin da giovanissima, l’Acquario ha le sue idee, il suo stile molto personale, a cui non è disposta a rinunciare per nulla al mondo. Piena di curiosità, interessi e hobby, affascina per la sua versatilità e anche per una certa impenetrabilità; dietro il suo sorriso amichevole e disinvolto vi è un certo distacco, dettato dal suo individualismo che non permette intrusioni nei suoi luoghi più intimi.

Non è proprio il tipo che se ne sta con le mani in mano a sognare il principe azzurro: l’amore di solito non è in cima ai suoi pensieri, ma fa parte del grande concerto della vita. Se però qualcuno le piace, non si fa problemi a dimostrarlo apertamente: è una donna schietta che non si fa bloccare dalle convenzioni. Ma per piacerle bisogna avere qualcosa di speciale: è attratta dalle persone un po’ fuori dal comune, che abbiano cose originali da dire, progetti entusiasmanti da proporle.

Molto spesso l’amore nasce dall’amicizia, dalla condivisione di affinità elettive, di ideali o interessi particolari; è raro che sia la passione a spingerla tra le braccia di qualcuno, lei vive il sesso con grande disinvoltura ma è ben lontana dal farsene condizionare.

Quel che vuole è avere con il partner un rapporto di rispetto e assoluta parità: anche se innamoratissima, non resiste a lungo con un lui autoritario o retrogrado, che la sottovaluta o che impone restrizioni alla sua libertà. Ma se trova la persona giusta, dimostra fedeltà e coerenza assolute.

Lui

Anche l’uomo Acquario, come la donna, mette la libertà al primo posto: per sentirsi a suo agio deve potersi esprimere come desidera, spaziare in lungo e in largo finché non sarà proprio lui a decidere di fermarsi. Non che sia uno che va a caccia di avventure nel senso tradizionale del termine: diciamo piuttosto che vuole sperimentare di tutto, ed è questa sete di scoperta, di novità, che lo spinge a collezionare piacevoli evasioni.

L’amicizia è, per l’Acquario maschio, un valore anche più forte dell’amore, sia perché non vuole restringere i suoi orizzonti su una sola persona, sia perché dà spazio a rapporti più paritari, sciolti, liberi. Sensibile e intelligente, affascina l’altro sesso con il suo stile garbato e un po’ distaccato; il suo segreto è saper valorizzare la donna come persona, come amica, e questo non può che fargli guadagnare il rispetto e l’ammirazione femminile.

Ma detesta la monotonia, e se un rapporto minaccia di scivolare nella banalità, nell’anonimato, è pronto a dare subito un bel taglio netto: l’Acquario vive proiettato nel futuro, e ogni cosa che sa di vecchio la mette impietosamente da parte. Non che sia allergico ai legami fissi, ma per assurgere al ruolo di moglie (termine che forse preferirebbe non usare!) la sua partner dovrà avere ideali in comune con lui ed essere disposta a condividere una vita in costante divenire, aperta alle sorprese, ai cambiamenti.

Quando ama davvero si dimostra sincero, disponibile, rispettoso delle esigenze della persona amata; piuttosto controllato emotivamente, non è però granché tenero né espansivo. Detesta i rapporti tormentati, le persone gelose e le scenate drammatiche.

Corteggiamento, unione, abbandono

Con questi personaggi eclettici e imprevedibili non si possono usare le tattiche tradizionali di corteggiamento: magari potranno lasciarsi attrarre in un’avventura senza importanza che arricchisca le loro esperienze, ma se puntate a catturarli in maniera più duratura dovrete inventare qualcosa su misura per loro. Individualisti nati, apprezzano molto chi sa differenziarsi dalla massa: nella schiera di amici e amiche, tra cui è più probabile scelgano l’anima eletta, la loro attenzione sarà attirata da chi saprà interpretare il ruolo più originale, esprimere le idee più innovative, praticare lo stile di vita più sorprendente.

Ovvio che non può essere tutta una finta: se siete dei romantici vecchio stile, o dei possessivi materialisti, è meglio non provarci neanche. Ma anche se accetta i vostri inviti, vi ci vorrà un po’ di pazienza per capire se il suo interesse è una semplice amicizia o se promette di diventare qualcos’altro: nel frattempo, cercate di essere voi stessi, mostratevi aggiornati e ricettivi ai problemi del mondo, capaci di parlare di argomenti vari e soprattutto ben dotati di opinioni tutte vostre.

Sappiate che apprezza le persone sensibili ma non irrazionali, mentre detesta i tipi prevedibili, banali, come pure quelli avidi e superbi. All’uomo Acquario piace immensamente la donna autonoma, capace di vivere con coerenza i suoi ideali, ma che sia anche fantasiosa, magari un po’ stravagante nel vestire o negli atteggiamenti. La donna Acquario è invece attratta dall’uomo disinvolto, creativo, versatile, meglio ancora se impegnato in qualche battaglia sociale o in qualche progetto culturale. Sessualmente vogliono fantasia più che passione e aborriscono ritrosie, tormenti e sensi di colpa.

Un’amicizia molto affettuosa con un Acquario può durare molto a lungo, perché per lui (o per lei) è il tipo di ménage ideale, in cui ognuno ha il massimo spazio per esprimersi a suo modo, senza troppo intromettersi nella vita dell’altro. Per decidersi a sposarsi, o anche solo a convivere, l’Acquario dovrà essere ben sicuro che non ne risenta la sua libertà: d’altronde sa valutare con distacco i pro e i contro della situazione. Se la persona amata cerca di non fargli troppa pressione, tanto meglio: apprezzerà il fatto di essere lui (o lei) a dire il sì definitivo.

Una volta che ha deciso di prendersi questa responsabilità, si dimostrerà coerente con la sua scelta, sempre che il legame con il tempo non diventi grigio e monotono. Se siete voi a stancarvi per primi, per mettere in fuga un Acquario basterà tradire i principi del vostro rapporto, e cioè diventare possessivi, gelosi, dire una banalità dietro l’altra, ritirarvi in casa a guardare i programmi più trash della tv, chiudere la porta agli amici. Ma è sempre molto meglio una spiegazione amichevole: capirà senz’altro e senza fare drammi.

Le informazioni presenti nell’articolo sono state tratte dal libro di Chiara Bertrand – Amore e segni zodiacali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *