Come pulire correttamente taglieri e utensili di legno

tagliere legno come pulire

Taglieri ed utensili in legno sono solitamente presenti in ogni cucina, soprattutto nel caso in cui si desideri evitare l’impiego di strumenti in plastica, spesso meno duraturi, soprattutto nel momento in cui entrano a contatto con cibi caldi o coltelli.

Essendo, però, il legno molto poroso e avendo un alto grado di assorbimento, è assolutamente vietato l’uso di detersivi chimici. E allora,come pulirle correttamente mestoli, tagliere e utensili di legno?

Affinché durino ancora più a lungo, questi attrezzi devono essere trattati con cura, soprattutto al momento del lavaggio. E’ infatti molto importante rimuovere entro breve tempo dal loro utilizzo ogni residuo di cibo o di unto, in modo tale che essi non rimangano macchiati pressoché irrimediabilmente.

Per i taglieri, i mestoli, i mattarelli ed i cucchiai in legno, il normale lavaggio può essere effettuato utilizzando acqua tiepida ed alcune gocce di detersivo per i piatti ecologico o di sapone di marsiglia liquido. E’ possibile strofinare con una spugna le parti che necessitano di maggiore pulizia, risciacquare con acqua tiepida e passare con un panno asciutto. I taglieri ed i cucchiai in legno dovrebbero essere lasciati ad asciugare in posizione verticale per avere la certezza che le tracce d’acqua evaporino completamente, in modo tale che il legno non si rovini e non si crei la muffa.

Un paio di volte al mese potrebbe essere necessaria una pulizia più profonda, soprattutto per quanto riguarda il tagliere in legno. In questo caso è possibile agire cospargendo la sua superficie con del sale grosso e sfregare il tagliere utilizzando la parte interne della buccia di un limone o una fetta di limone. In seguito è sufficiente risciacquare con acqua calda, passare con un panno asciutto e lasciare asciugare all’aria in posizione verticale. L’impiego di sale grosso si rivela utile per eliminare eventuali residui alimentari rimasti nei solchi formati sulla superficie del tagliere dalla lama del coltello come spiegato bene qui.

tagliere legno2

Come pulire taglieri di legno dalla superficie lucida

Per quanto riguarda gli utensili in legno ed eventuali taglieri dalla superficie lucida, presenti in cucina soprattutto come oggetti decorativi che come utensili effettivamente impiegati, è possibile effettuarne la lucidatura in maniera naturale. Il segreto in questo caso è rappresentato dall’utilizzo di poche gocce di olio di semi di lino, da passare sulla loro superficie con una spugnetta. Si tratta di un rimedio valido, da impiegare in piccolissime dosi, anche per la lucidatura dei mobili in legno.

Un altro rimedio naturale per la pulizia di mestoli in legno, ma anche di cucchiai, forchettoni e taglieri, consiste nel ricorso a due alleati sempre molto efficaci per quanto riguarda le pulizie ecologiche. Come suggerito da parte dell’Associazione Uomini Casalinghi, per la pulizia di utensili e taglieri in legno si rivela molto utile strofinar energicamente le superfici con bicarbonato di sodio e succo di limone. Dovranno essere in seguito lasciati asciugare alla luce del sole, in modo che proprio i raggi solari svolgano un’azione disinfettante.

E per i taglieri di plastica?

Succo di limone e bicarbonato di sodio sono perfetti anche per la pulizia dei taglieri in plastica, soprattutto per evitare che i tagli provocati dalla lama del coltello si anneriscano. E’ necessario pulire molto bene sia i taglieri di legno che i taglieri di plastica per eliminare ogni residuo di cibo. In questo caso è molto utile ricorrere ad una spazzolina per le pulizie domestiche.

Un ulteriore aiuto in proposito riguarda l’impiego dell’aceto per la pulizia di taglieri ed utensili in legno. Si tratta della soluzione più rapida da utilizzare nel caso in cui vi sia la necessità di disinfettare e pulire rapidamente il tagliere tra un utilizzo e l’altro per alimenti diversi. E’ sufficiente applicare sul tagliere alcune gocce di aceto, strofinare con una spugna e risciacquare con acqua calda.

I rimedi naturali che vi abbiamo suggerito permettono di evitare il ricorso sia ai comuni detersivi per i piatti sia alla lavastoviglie. Perché è bene pulire i taglieri e gli utensili in legno utilizzando metodi naturali ed evitando il lavaggio in lavastoviglie? In entrambi i casi si rischierebbe che depositi di sostanze non propriamente benefiche per la salute, oltre che dannose per l’ambiente, si depositino sulla superficie dei nostri strumenti da cucina.

Gli utensili ed i taglieri in legno tendono inoltre ad assorbire i detersivi, ancora di più nel caso in cui il loro lavaggio venga effettuato in lavastoviglie. Il contatto eccessivamente prolungato con l’acqua potrebbe inoltre portare il legno a rovinarsi. Il punto principale riguarda comunque l’assorbimento del detersivo. Non vorremmo mai infatti che esso possa entrare a contatto con gli alimenti che porteremo sulle nostre tavole.

Conoscete altre soluzioni per pulire in modo naturale taglieri e utensili in legno?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *