Interpretazione sogni: Lettera R

R

RABBIA

32 – 69

Significato divinatorio. Un cane rabbioso, visto in sogno, prevede una vincita al gioco.

RADERSI (vedi anche Barba)

16 – 17 – 36 – 71

Significato divinatorio. Radersi costituisce il presagio onirico di una perdita finanziaria; radere qualcun altro indica un fortunato matrimonio.

RADICI

79

Significato divinatorio. Vedere delle radici in sogno fa temere discordia; mangiarle, affari disordinati, guadagni insufficienti; lo stesso presagio deriva dall’inciamparvi.

Radici d’albero segnalano un cattivo coniuge, non adatto al sognatore; e consigliamo attenzione a chi non ha ancora compiuto la follia…

RAGAZZA, RAGAZZO (vedi anche Adolescente, Vergine)

ragazzo: 1 – 23 – 30

ragazza: 2 – 19 – 89

Significato divinatorio. Una bella ragazza presagisce nozze ricche e felici, numerosi bambini. Un ragazzo piacevole prevede un’altrettanto piacevole esistenza: successo per gli uomini, amore per le donne.

Significato psicologico. Rappresenta l’adolescenza del sognatore, l’Io iniziatore, il principio di un’attività, di un amore.

RAGNO

84 – 89

La leggenda è triste: la bella Aracne, che desiderava gareggiare con Atena nell’arte della tessitura, venne punita con la trasformazione in ragno per essersi vantata della propria bravura, a suo dire superiore a quella della dea stessa. Certe versioni aggiungono che nel disegno la temeraria abbia deriso gli dei, intessendovi la rappresentazione delle loro vicende amorose con gli umani. Per il ragno, quindi, c’è un doppio simbolismo: creatività e bravura da un lato, aggressività dall’altro. Lo sviluppo della spirale rappresentata dalla ragnatela si unisce alla forza distruttiva del gorgo divoratore al cui centro sta l’insetto: la morte. Il ragno è allora la madre possessiva, la femmina divoratrice del maschio, la Luna, passiva tessitrice del destino. Considerato dal punto di vista sta, il ragno rappresenta la distruttività, la polarità necessaria e opposta delle costruttività, indispensabile al mantenimento dell’equilibrio del mondo. In India, dove Maya, l’illusorietà del mondo fenomenico, è dipinta come velo, tela di ragno, esso significa il ritorno a Dio dopo il superamento del miraggio umano legato alle apparenze.

Significato divinatorio. È un brutto segno (proporzionalmente alle dimensioni dell’insetto) di litigi, processi, perdite finanziarie e tradimento, specie se durante il sogno lo si tiene in mano. Un ragno nel letto indica un amante rozzo e pericoloso; toccarlo, però, prevede guadagni; ucciderlo, liberazione dagli ostacoli – ma può costituire anche un segnale di perdite finanziarie. Mangiarlo equivale a certezza di rovina.

Significato psicologico. Si tratta di un simbolo onirico molto complesso: può indicare l’artista che sublima intelligentemente e proficuamente i propri psichismi, oppure la donna, fatale e tirannica “divoratrice” del maschio, o ancora la madre opprimente e castratrice. E se il ragno si collega all’erotismo e denota il desiderio-paura del sognatore specialmente nei confronti di una sessualità incestuosa, la ragnatela diviene emblema di isolamento e introversione: è la situazione difficile in cui il sognatore è caduto – la trappola, la rete, la famiglia e, secondo la psicanalisi junghiana, il mondo psichico primitivo estraneo alla coscienza. La ragnatela, come copertura, è rivelatrice del passato, dell’oblio.

RAME

47 – 88

Significato divinatorio. Oggetti di rame, metallo sacro a Venere, presagiscono una lunga vita felice, amore e arte.

RAMO (vedi Albero)

RANA

33

Tutti ricorderanno la favola della ranocchia che tanto bevve che divenne una palla e scoppiò. Acqua-terra, Luna, fertilità, la rana è l’anfibio più fecondo, nel cristianesimo emblema di creazione e resurrezione, di iniziazione e di trasformazione, perché da girino diventa rana. Celebre è anche il motivo del principe-principessa trasformato in ranocchio, cui solo le difficili prove iniziatiche superate dall’eroe della vicenda (il partner della rana) possono restituire l’aspetto umano.

Significato divinatorio. Al commerciante il fecondo anfibio prevede successi finanziari; agli innamorati, fedeltà; agli sposi figli; ai marittimi viaggi proficui; ai contadini buon raccolto. Ma chi consideri della femminilità unicamente l’aspetto negativo ravvisa nella rana solo un avviso di dicerie, calunnie, adulazioni – insomma parole, parole, parole… un’arte in cui si dice la donna sia specializzata.

Significato psicologico. Come si può dedurre dal simbolismo, la rana rappresenta la parte più istintiva e passiva della psiche, i contenuti più arcaici dell’inconscio. La si collega, come il girino, a una fase provvisoria, a un periodo di transizione.

RAPA

2 – 21 – 42

Significato divinatorio. Sognare delle rape costituisce un ottimo auspicio di ricchezza, impiego ben remunerato, fortuna affettiva, matrimonio felice, figli buoni e obbedienti. Annuncia guarigione ai malati e a tutti in genere assicura speranze ben riposte.

RATTO (vedi Topo)

RE, REGINA (vedi anche Scettro, Trono)

62 – 63 – 70 – 71

Il re è un personaggio chiave nelle fiabe, gravato da una pesante corona e da un simbolismo altrettanto ponderoso e complesso. Ed è meglio che lì rimanga, senza scavalcare le reti della realtà, sul suo trono di porpora e cartone, nelle fiabe e nei sogni, a simboleggiare il padre, l’adulto consapevole e controllato, all’apice della carriera e dell’esistenza (come l’oro della sua corona, connesso al Sole e al pianeta Giove, vuol farci intendere); è il migliore di tutti, l’iniziato padrone di poteri magici e sovranaturali. Se seguiamo Bettelheim nel suo viaggio attraverso la fiaba, scopriamo che tutta la vicenda, con le sue fate, i suoi draghi, le sue prove, la sua suspence, è sempre volta come motivo fisso, quasi in un canone stereotipato, a un’unica meta: il matrimonio se l’eroina è una ragazza, la conquista del regno (e il conseguente spodestamento del padre, anche se non è detto esplicitamente) per l’eroe maschile, il bellissimo principe abile e coraggioso. Essere re esprime quindi una condizione di pienezza, il punto più alto, lo Yang più pieno (lo Yin per la femmina). Re e Regina, quando compaiono insieme, rappresentano la coppia divina: cielo-terra, Sole-Luna, oro e argento, Yin e Yang in una perfetta fusione di potere e d’amore, bellezza e virtù che realizza il perfetto equilibrio degli opposti.

Significato divinatorio. Essere re prevede oggi, per analogia, onori, guadagni e ricchezza futura dei figli; ma per rovesciamento (perché miticamente il re, essere compiuto, è anche un essere felice) presagisce fra tanto benessere materiale, dolore. Vedere un re con la sua corte è indizio di inganno e di invidia. Un re da solo indica clemenza. Parlargli rivela complotti e ribellione. Vedersi regina, per una donna, assicura potere ma non felicità; parlarle denota gelosia, oppure un marito fastidioso.

RECINTO (vedi anche Palizzata, Steccato)

60

È lo spazio “diverso”, sacro, custodito e difeso perché il luogo e il tempo degli uomini restino separati dal luogo e dal tempo dagli dei e l’accesso ne sia sacralizzato mediante un rito.

Significato divinatorio. Problemi in arrivo.

Significato psicologico. Il recinto rappresenta le inibizioni, le barriere del Super-Io oltre le quali è proibito spingersi, pena l’essere divorato dai mostri dell’Es.

RECITARE (vedi anche Attore, Commedia, Teatro)

16 – 63

Significato divinatorio. Prendere parte a una rappresentazione teatrale può significare, secondo l’interpretazione gitana, attrazione e potenziale successo in quest’arte. Se si è spettatori, rivela un interesse particolare verso una persona che fa parte del mondo dello spettacolo.

REGALO (vedi Dono)

RETE

5 – 42 – 62 – 86

Le costellazioni; racconta il mito, sono la rete impostaci dal cielo perché non si possa uscire dall’universo neppure desiderandolo.

Significato divinatorio. La rete, come impedimento, è indizio di salute malferma, di cambiamento di tempo, di partner poco affezionato. La rete da pesca promette un buon lavoro, ben retribuito; gettarla denota però affari poco puliti; impigliarvisi presagisce amore; stracciarla, vittoria sui nemici; cucirla, gioia e tranquillità interiore.

Significato psicologico. La rete costituisce un evidente simbolo onirico di complessi psichici che tormentano il sognatore.

RIBES

7 – 12

Significato divinatorio. Pianta magica che caccia spiriti e incantesimi, il ribes promette gaiezza e fedeltà purché il sogno si verifichi nella giusta stagione, cioè in estate; in caso contrario, pronostica incostanza e tormenti d’amore. Qualche chiave lo vuole presagio di regali e di fortuna. Mangiarne sarebbe invece indizio di noie; berne il succo, di dolore; versarlo, di un rifiuto; venderne, di piccoli profitti. C’è anche chi articola il pronostico in base al colore dei frutti: da questa interpretazione risulta che il ribes rosso significa costanza; quello bianco, soddisfazioni; quello nero, processi.

RICAMARE

4 – 18 – 36

Significato divinatorio. È presagio di buon augurio, rivelatore di ambizione e foriero di onori meritati.

RICCHEZZA (vedi anche Affari, Denaro, Monete)

83 – 87

Significato divinatorio. Ades, Plutone, era in Grecia dio del denaro, della ricchezza e contemporaneamente dio dei morti. Ricchezza e tristezza vengono a congiungersi anche nell’interpretazione delle moderne chiavi, che considerano il sogno di sfavorevole auspicio. Sognare di parlare con un ricco prevede al contrario benefici e ricompense.

RICCIO (vedi anche Porcospino)

16 – 31

Significato divinatorio. L’immagine onirica del riccio fa temere processi mal risolti e inganni nei confronti del sognatore.

RICCIOLI (vedi Boccoli)

RICOVERO

10 – 11 – 54

Significato divinatorio. È cattivo presagio di disturbi segreti; cercarlo contro un temporale segnala una prossima sciagura; contro un nemico, grave pericolo; contro il gelo, tradimento da parte di una donna. Trovare ricovero prevede miseria e tribolazioni lunghe e penose.

RINGHIERA

45

Significato divinatorio. Sognare di essere appoggiato a una ringhiera promette liberazione dai guai; spezzarla è però minaccia di un dispiacere.

RINOCERONTE

56

Significato divinatorio. Il rinoceronte promette all’uomo d’affari fortuna finanziaria, ma non in amore. Esserne aggredito fa prevedere disgrazia. Vederlo morto annuncia separazione di parenti.

RISO (vedi anche Cereali)

23 – 25

Chiunque avrà, almeno una volta visto gettare del riso addosso a una sposa.

È un rito che trae la sua motivazione dal significato simbolico dei cereali: fecondità, prosperità. Il riso in particolare, col candore dei suoi chicchi, presenta analogie con lo sperma e con la verginità.

È da notare anche l’omonimia con un atto rivelatore di gioia, allegria: “che il riso”, sembra augurare agli sposi quest’usanza nuziale, “vi porti sempre riso, felicità”.

Significato divinatorio. Ottimo anche nei sogni. Mangiarne prevede longevità e abbondanza; comperarlo, aumento di patrimonio; cuocerlo, guarigione; raccoglierlo, buona sorte.

RISVEGLIO (vedi anche Alzarsi)

66

Significato divinatorio. Sognare di svegliarsi bruscamente dal sonno, secondo la tradizione oniromantica, è pronostico di danni a breve scadenza.

RITRATTO (vedi anche Incorniciare, Quadro)

4 – 40 – 49 – 76

Significato divinatorio. Un ritratto somigliante minaccia pericolo d’essere adescati, false apparenze, progetti vani. Se appartiene a un amico del sognatore, prevede longevità e gioia.

ROBUSTI (vedi anche Ingrassare, Pinguedine)

28 – 31 – 66

Significato divinatorio. Vedersi forti e robusti predice, in sogno, una lunga e grave malattia.

ROCCA (vedi Castello)

ROCCIA (vedi anche Montagna, Roccia)

7 – 63

Demone o Dio, la roccia che percossa emette suoni ha acquisito attraverso la “voce” una sua identità. Solida, paziente, eterna, è talvolta nei miti la madre: Agdistis e Mitra sono nati da una roccia.

Significato divinatorio. La durezza e l’asperità della roccia (tralasciandone l’aspetto spirituale di prova, ascesa) sembrano essere mal viste dalla tradizione oniromantica, che la connota come significante di travagli, noie, fatica. Salire su una roccia con difficoltà promette una riuscita tardiva. Farlo con piacere rivela una diffidenza ben giustificata e molto utile. Discenderne denota problemi d’affari, perdita di parenti e amici.

ROMPERE (vedi anche Rottura)

21 – 59 – 76

Significato divinatorio. Rompere un ramo prevede un pericolo; una trave, morte; un bicchiere, fragilità fisica e salute cagionevole; una corda, problemi familiari.

Significato psicologico. Sognare di rompere oggetti fragili costituisce la trasposizione onirica di ideali infranti, di una fede spezzata, o almeno di qualcosa di poco solido nell’esistenza del sognatore. Spezzare un ramo o un bastone è indice di una trasformazione intima del sacrificio cosciente in vista di un bene maggiore.

RONDINE

11 – 12 – 22 – 33

Nel Medioevo le prostitute chiamavano se stesse rondini e vivevano nelle torri campanarie: è un tipico emblema di ritorno, piacere, rinnovamento. I moderni interpreti ne assimilano la partenza all’abbandono, alla separazione, all’infedeltà.

Significato divinatorio. In netto contrasto con Artemidoro, i moderni (zingari inclusi) considerano la rondine come un segno di prosperità e divertimento: nel nido pronostica fortuna e felicità; se vola in casa, annuncia notizie di amici assenti; ma se una rondine di mare si getta fra le onde, le novità saranno cattive e riguarderanno una morte avvenuta in paesi lontani. Uno stormo di rondini è indizio di malattia.

ROSA

13 – 57 – 69 – 86

Fiore di Venere che, narra il mito, fiore d’amore, anticamente candido, fu poi arrossato dal sangue della dea, scalfita dalle spine mentre soccorreva il suo amante ferito. È un mito d’amore e insieme di dolore, due estremi che nei sentimenti vengono spesso a coincidere – in particolare nel simbolismo di questo fiore che orna le spose. Rose bianche stanno per un affetto puro e casto, rosse per una passione ardente; ma il loro significato non si arresta all’amore, per quanto questo possa essere definito il grande motore dell’esistenza: la rosa parla anche di resurrezione e di rigenerazione. Lucio, nel celebre romanzo di Apuleio l’Asino d’oro, ritorna uomo dopo aver mangiato un serto di rose; è una corona di rose, a Roma, il premio per il vincitore di giochi e gare; e a Babilonia la rosa adorna, insieme all’Aquila, lo scettro del potere.

Sugli antichi confessionali appariva la scritta “sub rosa”, a indicare la segretezza del sacramento. Ed essenzialmente mistico è il simbolismo di perfezione che il Medioevo ha regalato al fiore. La rosa, in particolare la rosa d’oro, è sinonimo di realizzazione assoluta; è il centro mistico, il cuore: è il loto dell’Occidente: il paradiso dantesco, la donna amata.

Nel diciassettesimo secolo appaiono a Parigi dei misteriosi manifesti-invito ad aderire a una nuova società esoterica, fondata da un mitico Christian Rosenkreutz, il cui simbolo è costituito da una rosa contenuta in un cerchio: la confraternita della Rosa-Croce.

Significato divinatorio. Le chiavi interpretative attuali, reputano la rosa di primavera foriera di successi per chi è sano, ma segnale di pericolo per gli ammalati; le rose d’inverno rovesciano completamente il presagio, annunciando insuccessi a tutti (con l’eccezione degli ammalati, che avranno guarigione). La tradizione oniromantica differenzia l’interpretazione anche a seconda del colore e del fiore: rose bianche presagiscono innocenza e amore; rosse, gioia e piaceri; gialle, guai. Rose sullo stelo promettono un matrimonio felice, tenerezza, sincerità, e così i boccioli appena schiusi. Recise e infilate in un bicchiere, indicano un’unione prospera; appassite, segnalano un colpo di fortuna, felicità perduta. Coglierle predice dolore; odorarle, allegria; mangiarle, onori e guadagni; regalarle alla persona amata, felicità e unione perfetta.

Significato psicologico. La psicoanalisi collega la rosa alla carne, al sangue, alle secrezioni sessuali.

ROSMARINO

54 – 63 – 68 – 78

Significato divinatorio. Vedere o odorare del rosmarino prevede buona reputazione. Piantarlo denuncia miseria; mangiarlo, tristezza.

ROSPO

1 – 46 – 60

È l’aspetto infero della rana, dove le valenze acquatiche, lunari cedono il passo alla palude melmosa, alla terribile Ecate, un simbolo che parla di bruttezza, filtri, streghe.

Significato divinatorio. Sognare un rospo significa amore ingannevole, imbroglio di amici, povertà, disaccordi, delusioni. Trovarlo in casa segnala che la felicità presente avrà breve durata; ucciderlo prevede buone speculazioni, trionfo sui nemici.

Significato psicologico. Rappresenta gli elementi arcaici dell’inconscio, qualcosa di sgradevole, terribile da accettare (espliciti sono a questo proposito i detti: “ingoiare il rospo”, “sputare il rospo”).

ROSSO

36

Il colore di Marte, della guerra, del sesso, dell’aggressività, designa in India, per la sua energia creativa, la madre. I Cinesi lo hanno assunto come colore della festa, e vestono i loro bambini di questa tinta per esprimere la loro gioia. Il rosso terrebbe anche lontani gli spiriti maligni.

Significato divinatorio. Il rosso prevede successi amorosi, ma guai familiari. Indica passione, crudeltà, bellezza, civetteria, falso splendore, persone astute e falsamente galanti. Capelli rossi segnalano crudeltà (un popolare proverbio dice “il più buono dei rossi, gettò il padre nel pozzo”).

Significato psicologico. Anche in questo ambito il rosso è il colore della vitalità e della sessualità. La scuola junghiana lo collega ai sentimenti intensivi, vissuti come una sofferenza, alle passioni brucianti. Può indicare anche collera, furia, stragi (la locuzione “vedere rosso”, suggerita forse dalla falsa credenza che questa tinta faccia infuriare i tori – in realtà daltonici – esprime molto bene questa relazione).

ROTTAME (vedi anche Rovina)

28

Significato divinatorio. Rottami di nave costituiscono un avviso onirico di viaggi pericolosi; di case, prevedono dolore e rovina.

ROTTURA (vedi anche Rompere)

17 – 18

Significato divinatorio. È un sogno da interpretare al contrario, che presagisce perciò una riunione familiare. In particolare, alla rottura onirica di specchi corrisponde una perdita di denaro; di vetri, una contesa fra donne; di bicchieri guai in amore; di piatti, un’indigestione.

ROVINA (vedi anche Rottame)

53 – 59

Significato divinatorio. Cadere in rovina è avvertimento onirico di affetto mal riposto. In sogno, abitare nelle rovine di un edificio equivale a ricchezza e fortuna. Rovine di monumento significano buoni acquisti. Rovine sepolte assicurano una vecchiaia serena. Camminare su delle rovine è indizio di perdite finanziarie.

ROVO (vedi Mora)

RUBARE (vedi anche Furto, Ladro, Scassinatore)

23 – 31

Significato divinatorio. È cattivo segno di pericolo presso gli antichi come presso i moderni: in particolare, rubare denaro prevede miseria; oro, gravissima malattia. Essere sorpresi a rubare promette invece grandi onori.

RUBINO (vedi anche Gemma)

1 – 11 – 25

Significato divinatorio. Rossa come il sangue, la gioia, la festa, la vita stessa, questa bella pietra prevede, se appare in sogno, doni inattesi.

RUGHE

33 – 80

Significato divinatorio. Vedersi il viso solcato di antiestetiche rughe prevede dolore, morte in giovane età. Se le rughe segnano il viso altrui, costituiscono per costui un buon segno.

RUGIADA

34

Significato divinatorio. Nel mito le gocce di rugiada sono le lacrime dell’Alba (Eos) per i figli perduti: un segno di dolore che, per rovesciamento, prevede felicità, eredità, fortuna.

Significato psicologico. Evidente appare qui il legame acqua-pioggia-fecondità.

RUMORE

22 – 23 – 84

Significato divinatorio. Udire un forte rumore equivale, in sogno, a una promessa di gioia. Provocarlo indica invece vanità punita.

RUOTA

12 – 28 – 75

La ruota (quella del decimo arcano dei Tarocchi, o la ruota del destino) conduce con il suo moto capriccioso ora in basso e ora in alto sulle scene della vita. La ruota solare è sintesi delle forze cosmiche in moto, legata ai significati di circolarità, grandezza e potere; è emblema in India del Chakra-Vartin, il re universale il cui dominio appare infinito. Sempre in India, è la ruota di Samsara, ciclo di nascita-morte-rinascita cui l’anima è sottoposta a causa del suo operato (Karman), che la costringe ogni volta a tornare nel mondo a scontare i debiti (il male compiuto nella precedente esistenza) o a ricevere i crediti sotto forma di bene e felicità. E la ruota della legge, come i buddisti chiamano la loro dottrina messa in moto dalla predicazione del Buddha. La ruota è infine un simbolo sempre legato al moto perpetuo, a qualcosa che quando è iniziato prosegue inesorabilmente il suo percorso: anche in ambito psicologico è emblema del principio dinamico.

Significato divinatorio. Così si esprime il dizionario oniromantico gitano: “In sogno rappresenta la ruota della fortuna; se gira rapidamente felicità, prosperità sono a portata di mano; se è immobile è meglio rinviare ciò che si era riproposti di fare. Vedere una ruota rotta è cattivo segno di delusione, spreco; se vi è in gioco un’attesa eredità, sarà dissipata da coloro da cui si avrebbe dovuto riceverla”. Vedere due ruote in moto presagisce eventi misteriosi e successo a chi sta a cuore al dormiente. Se sembra uscire di mano e girare rapidamente, predice che le noie saranno rimosse e la vita si riempirà di piaceri. Sognare una ruota in rapido movimento denota energia costante e amore per i viaggi. La tradizione ravvisa nella ruota in genere una promessa di eredità e viaggi.

RUSCELLO (vedi anche Fosso, Torrente)

3 – 9 – 18 – 31 – 70

Significato divinatorio. Vedere ruscelli è in genere presagio di un andamento degli affari proficuo, anche se lento. Un ruscello chiaro che scorra presso una casa promette un impiego onorevole e lucrativo. Se l’acqua appare torbida, il sogno prevede una malattia, una sicura perdita, danni da parte di nemici, un eventuale incendio che rovinerà l’abitazione del sognatore. Un rivo in secca pronostica rovina al possessore della terra su cui si trova il suo letto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *