Interpretazione Sogni: Lettera G

G

GABBIA

6 – 7 – 36

Significato divinatorio. In sogno, la gabbia è presagio di inganni amorosi, compensati però da affari propizi e raccolti abbondanti. Vuota, indica libertà.

Liberare gli uccelli dalla gabbia presentisce imminenti nozze. Costruire una gabbia è indizio di trionfo duraturo.

GALLERIA (vedi Tunnel)

GALLINA

26 – 32 – 33

Significato divinatorio. In generale si può catalogare la gallina come un elemento onirico di confusione, di chiasso, di fecondità: impersona una donna bella ma intrigante. Una gallina con le sue uova è sinonimo di felicità, prosperità. Lo stesso si può dire se schiamazza. Circondata da pulcini, assicura un matrimonio felice e una famiglia numerosa. Cucinarla denota buone notizie; se è grassa, felicità affettiva; mangiarla lessata, viaggi. Quando la gallina canta come un gallo pronostica noie, tristezza, viaggi. Perseguitata da un gallo, segnala amici di cui è meglio non fidarsi. Sognare una gallina che sta deponendo un uovo predice avvenimenti piacevoli. Se becca direttamente dalla mano del sognatore indica aiuti recati a persona che non li merita.

Vederla insieme al gallo pronostica una vita comoda ma fondata sull’abitudine.

Significato psicologico. La gallina è emblema di estroversione, ma denota povertà spirituale. È la confusione, il chiacchiericcio insensato, e può indicare preoccupazioni prese troppo sul serio.

GALLO (vedi anche Cappone)

13 – 23

Il gallo è l’uccello del Sole, associato per il suo canto al sorgere dell’astro e per questo attributo di Febo Apollo, divinità luminosa (Febo significa luce) e solare. Secondo una suggestiva leggenda, il gallo sarebbe nato dalla trasformazione del giovane Elettrione (compagno di Marte, preposto a vigilare sulle sue scorribande erotiche), che una notte, vinto dal sonno, non si accorse del sopraggiungere dell’alba e lasciò che il rapporto segreto tra Marte e Venere, moglie di Efesto, scoperto dal Sole, divenisse di pubblico dominio. Il povero guardiano, trasformato in gallo, fu costretto da allora ad assistere ogni giorno al sorgere dell’astro, annunciandolo al mondo col suo canto. Attributo anche del divino medico Asclepio e a lui sacrificato per ottenere guarigione, il gallo è emblema di vigilanza e di rinascita: un simbolismo di resurrezione che gli ha concesso un posto anche nel Cristianesimo su guglie, torri, campanili. Il gallo indica anche il coraggio, la fierezza, la combattività, che si evidenziano nei famosi combattimenti di galli – spettacoli tanto cari all’antichità e ancora oggi in alcuni paesi. Il collegamento simbolico col Sole ne fa anche l’uccello della verità: su questo si fonda una pratica divinatoria molto usata in Grecia e a Roma, l’alectromanzia, che consisteva nel disporre circolarmente le lettere dell’alfabeto ponendo su ciascuna dei chicchi di grano. Si liberava poi all’interno della circonferenza un galletto e, dalle lettere corrispondenti ai chicchi beccati, si traeva per anagramma il responso.

Significato divinatorio. Udir cantare un gallo, nel sonno o desti, è sempre buon auspicio di gioia e prosperità, impresa fortunata, fiducia. Vederlo insieme alla gallina promette successo in amore; in un cortile, è ottimo auspicio per chi lotta e si sforza di andare sempre avanti; in combattimento, rivela rivalità di un figlio, querela, inimicizie, liti d’amore. Vederne molti assicura prossima fortuna. Il gallo che, contro ogni regola, depone le uova è indice di profitti senza gloria. Catturarlo significa lite. Assalirlo preavvisa il dormiente che avrà la peggio in una contesa. Mangiarlo denota dispiaceri, tristezza.

Significato psicologico. Il freudismo lo identifica con la pura sessualità maschile, aggressiva, predatrice e scissa dal sentimento. La scuola junghiana vi ravvisa un simbolo di luce, di nascita, per la stretta connessione con l’Alba: in associazione ai campanili è simbolo del tempo, dell’eternità. Può anche indicare una tappa dell’esistenza di chi sogna.

Interpretazione medica. Sognare di un gallo può costituire la copertura di una polluzione notturna.

GALOPPO (vedi anche Cavallo)

11 – 15 – 39

Significato divinatorio. Galoppare su un cavallo bianco denota disturbi per chi considera l’aspetto negativo del bianco; piaceri, per chi è invece disposto a considerarne il lato migliore, puro, innocente. Cavalcare un cavallo nero è invece sempre presagio sfortunato.

GAMBA (vedi anche Arto, Coscia)

3 – 11 – 12 – 21

Nei geroglifici egizi l’immagine della gamba è posta a indicare l’atto dell’erigere, del sollevare. È l’emblema della stabilità sia fisica che interiore. Personaggi dal carattere poco equilibrato o votati dal fato al cattivo comportamento sono sempre miticamente rappresentati come claudicanti, o comunque feriti alle gambe o ai piedi. Edipo, destinato a consumare l’incesto inconsapevole, aveva i piedi forati; Efesto era sciancato perché, in un accesso di ardente ribellione, aveva osato sfidare il padre Zeus. Il violento e collerico Achille aveva il suo punto debole, l’unico punto mortale, nel proverbiale tallone.

Significato divinatorio. Gambe sane presagiscono gioia, felicità, viaggi, ma brutte e storte costituiscono un pessimo augurio per il sognatore. Gonfie o tagliate fanno temere un incidente o una malattia per un amico. La gamba di legno è indizio di un mutamento di condizione al negativo, di impotenza. Vedere delle gambe ben tornite assicura ricchezza, progetti ben fondati.

Significato psicologico. Le gambe, nel sogno, rappresentano la forza psichica, sostegno della personalità. Il modo di dire “fare un passo falso” equivale infatti a un errore, a una perdita di equilibrio.

GAMBERO

42 – 81

Significato divinatorio. È indizio di incontri piacevoli: cotto, però, significa processo mal condotto.

Significato psicologico. Il suo procedere all’indietro ne fa emblema, in campo psicoanalitico, della regressione negativa, della fissazione a livello infantile.

GANCIO

45

Significato divinatorio. L’immagine onirica del gancio ha significato di lavoro intellettuale. Trovarne uno denota paure ingiustificate e immaginarie; vederne uno, inganni; acquistarlo, possibile frattura degli arti inferiori.

GATTO

3 – 4 – 31

Bastet, la divinità egizia dalla testa di gatto protettrice della sessualità e dei raccolti, dà un’idea della sacralità rivestita in passato da questo felino, oggi decaduto a simbolo di femminilità negativa, di astuzia e di falsità, e creduto cavalcatura delle streghe e attendente del demonio. Gli Islamici tengono invece il gatto in grande considerazione perché, racconta la leggenda, la gatta di Maometto, arcuando il dorso, fece una riverenza al profeta in cambio di una gentilezza da lui riservatole: Maometto allora assegnò ai gatti un posto in paradiso e decretò che l’animale non avesse a disposizione una, ma sette o nove vite. In Cina si crede che un gatto che in vita abbia ricevuto benefici dal padrone lo protegga e lo ricompensi dall’aldilà. È stata quindi la Cristianità, che odia il gatto a causa della sua pigra sensualità, a incollargli addosso tutte le pessime qualità per cui è oggi famoso, a volerlo forzatamente partecipe al Sabba, giungendo persino (in un atteggiamento di abominevole cieco fanatismo, che di cristiano non ha proprio niente) a istituire per la notte di san Giovanni dei roghi su cui ardere i poveri animali, rei soltanto di essere nati felini.

Significato divinatorio. Le moderne interpretazioni risentono fortemente della connotazione negativa attribuita all’animale dalla Chiesa e dalla superstizione, intessuta di luoghi comuni (falsità, tradimento, furto, inganno, furbizia). Un gatto bianco è considerato indizio di tradimento, nero, di femminile malvagità e dolore. Un gatto dolce e carezzevole consiglia il sognatore di sospettare: è circondato da falsità e gentilezza dettata dall’interesse. Addormentato, denota invece un piccolo successo, o almeno una tregua. Furioso, indica un attacco, in particolare da ladri; se graffia, infedeltà femminile, afflizioni, malattia; se miagola, tradimento. Gatti che lottano presagiscono un furto notturno. Combattere contro un gatto assicura che il sognatore riuscirà a fermare ladri e nemici sconfiggendone i cattivi propositi. Lo stesso è indicato dall’uccisione onirica (ma solo onirica!) dell’animale. Mangiarne la carne significa che il dormiente si farà personalmente giustizia, e recupererà oggetti che gli sono stati sottratti. La pelle di gatto indica un inganno. Una gatta che partorisce può presagire aborto alle donne gravide, ma discreta fortuna agli altri; circondata dai piccoli, assicura una numerosa famiglia. Sognare che la propria moglie si trasforma in gatto segnala un possibile inganno. Essere ricoperti di pelo di gatto assicura che ci si impossesserà dei beni perduti. Partorire un gatto promette figli numerosi e bellissimi.

Significato psicologico. Il grazioso felino domestico comprende in sé le componenti femminili della natura umana: artigli e zampe di velluto. Per la donna simboleggia il pene, per l’uomo la femminilità e, poiché acchiappa e stritola il topo, la vagina nella sua forma castratrice e temibile.

GAZZA

10 – 47

Significato divinatorio. I Cinesi identificano la gazza ladra con la fortuna – guai perciò a ucciderla: la dea bendata fuggirebbe per sempre dal sognatore. Secondo chiavi occidentali, invece, l’immagine della gazza in sogno segnala la perdita del partner.

GELATO

4 – 16 – 21 – 22

Significato divinatorio. È cattivo segno, indicante che il partner si sta raffreddando: si prevede solitudine affettiva.

GELO (vedi Freddo)

GELSO

3 – 5 – 66

Significato divinatorio. È la pianta della trasformazione, dove le foglie diventano fili di seta. Suggestivo è il simbolismo lunare di questo albero magico (abitazione prediletta, secondo la leggenda, delle fate), da cui discendono i significati divinatori di abbondanza, fecondità, prole.

GEMELLI

36 – 51 – 60

I Dioscuri in Grecia, e gli Asvin in India sono rappresentanti di un dualismo complementare: il conscio e l’inconscio, il mortale e l’immortale. I gemelli sono associati al terzo segno zodiacale, influenzato dal veloce pianeta Mercurio, signore dei viaggi, dei commerci, della parola, dei furti e della menzogna.

Significato divinatorio. In analogia con le valenze mercuriane del segno, i gemelli presagiscono in sogno buone notizie; a una donna indicano astuzia, inganni.

Significato psicologico. I gemelli stanno a indicare le due facce dello stesso individuo, le due personalità alternanti, una conscia e l’altra inconscia, che si rincorrono in ogni uomo: il suo aspetto solare, estroverso, sociale, e quello lunare, intimo, istintivo.

GEMMA (vedi anche Pietra, Gioiello e le singole voci come Diamante, Rubino ecc.)

12 – 30

Significato divinatorio. La gemma è il frammento di luce colorato fatto pietra, la goccia di energia cosmica solidificata e caricata di virtù magico-protettive. Gemme incise e opportunamente tagliate rappresentano da millenni lo strumento protettivo (l’amuleto) o l’arma realizzatrice di desideri (il talismano) prediletti dell’umanità perché alle qualità arcane e sottili assommano la bellezza, la resistenza, la colorazione e la lucentezza – tutti simboli di perfezione e di eternità. L’interpretazione che ne deriva non fa che ricalcare queste tracce: l’immagine onirica della gemma promette in genere fortuna, ricchezza, posizione, sociale elevata. Artemidoro considera però questo sogno fausto soltanto per la donna e invece nefasto per gli uomini.

GENITORI (vedi anche Famiglia)

42 – 52 – 80

Significato divinatorio. Presagio di lunga vita, se in sogno i genitori appaiono vivi e tranquilli. Sognare di perderli è avviso di liti, di dissensi, di sventure familiari.

GENTE (vedi anche Folla, Popolo)

30 – 59

Significato divinatorio. Vedere gente che si avvicina fa prevedere lacrime; gente che si allontana, contentezza.

GHIACCIO

3 – 4

È la pietrificazione dell’acqua, che significa assenza di forza vitale e di amore; gelo. Il rovescio della medaglia è perciò costituito da due apprezzabili qualità: la trasparenza e la durezza.

Significato divinatorio. Il ghiaccio è buon auspicio di fedeltà, esito positivo di esami, affari redditizi, raccolti abbondanti; ma il presagio si rovescia se il sogno non si verifica nella stagione fredda e denota allora sconfitta, perdite finanziarie.

Anche sognare di pattinare sul ghiaccio è indizio di denaro che “scivola via” troppo in fretta.

Raccogliere ghiaccio prospetta dei processi; mangiarne, falsi piaceri.

Significato psicologico. La frigidità, l’incapacità di provare piacere sessuale.

GHIANDA

13 – 33 – 48

Significato divinatorio. Secondo la tradizione gitana, la ghianda indica nei sogni salute e vigore, guadagni, incremento di conoscenza negli argomenti dello scibile che più interessano il sognatore.

GHIRLANDA (vedi anche Fiori)

16 – 22 – 44

Significato divinatorio. L’immagine della ghirlanda è funesto presagio di lutto familiare.

GIADA

58 – 69

È la pietra (sacra a Venere) dell’incorruttibilità, della solarità, della fedeltà e della virtù; concretizzazione del principio vitale maschile (Yang), evitava in Cina la putrefazione del cadavere sottraendolo alla macina impietosa del tempo. In analogia col venusiano segno zodiacale della Bilancia, è un apprezzato talismano d’amore.

Significato divinatorio. Dall’impiego magico della pietra discende l’interpretazione oniromantica; vista in sogno, la giada assicura devozione e fedeltà: un amore felice destinato a durare nel tempo.

GIALLO

25 – 66 – 86

Significato divinatorio. Il giallo, affermano gli zingari, in netto contrasto con gli antichi, indica una natura solare in grado di discernere il meglio in ognuno e in ogni cosa. Sognarsi abbigliati in giallo promette futura felicità apportata da un evento imprevisto.

Altre chiavi differenziano il sogno, associando ai valori solari di chiarezza, conoscenza, intuito il giallo caldo e dorato; attribuendo invece alla stessa tinta fredda o tendente al verde, quelli negativi di gelosia, inganni, perfidia.

Interpretazione medica. Il sogno può denotare un silente inizio di disturbi epatici.

GIARDINO (vedi anche Cortile)

44 – 51 – 66 – 86

È il regno della natura dominata, sottoposta a un ordine umano: la coscienza rispetto all’inconscio rigoglioso ma selvaggio, il mitico Eden perduto da un uomo troppo avido per poterne essere degno.

Significato divinatorio. Buon presagio di gioia, prosperità, matrimonio, viaggi propizi. Passeggiarvi è promessa di una gravidanza desiderata e di soddisfazioni in ogni campo. Occuparsene assicura un buon matrimonio, figli belli e obbedienti, eredità. Vedervi degli alberi in fiore indica brillanti successi finanziari; privi di foglie e fiori, fanno temere la perdita di persone care.

Un giardino arido presagisce tristezza, malattia; coperto di neve, freddezza sentimentale; in fiamme, passione. Una fontana o un roseto, al centro di un giardino costituiscono un altro ottimo auspicio per la realizzazione dei desideri di chi sogna. L’immagine di un giardiniere denota gioie familiari.

Significato psicologico. Il freudismo identifica il giardino con il luogo dell’amore, il desiderio, il seno femminile, la vagina; la psicoanalisi junghiana, con l’anima, la felicità, l’innocenza, lo stato psichico del sognatore: è il luogo della crescita intima, la spia della sua personalità, introverso e estroverso a seconda che in sogno appaia vasto e soleggiato piuttosto che piccolo, quieto e ombroso, protetto da alte mura.

Erbacce che ne soffocano le piante indicano alcuni lati della personalità che non riescono a emergere. Il giardiniere ci appare come il coordinatore e denota, secondo Aeppli, la necessità di mettere ordine nella propria psiche.

GIARRETTIERA

28 – 66 – 67

Significato divinatorio. Perdere la giarrettiera denota circostanze di vita avverse, di cui però è necessario accontentarsi.

Significato psicologico. Aeppli considera il sogno sintomo di debolezza psichica.

GIGANTE

16 – 24 – 47 – 90

Secondo Esiodo, in epoche leggendarie i giganti erano gli abitanti di terre mitiche, poi affondati nel Tartaro perché usciti sconfitti dalla lotta contro gli dei.

Significato divinatorio. Vedere un gigante, figura che ancora conserva il suo carattere aureo e felice, promette vantaggi, contentezza, onori. Vincerlo è sinonimo di vita serena; esserlo implica invece una situazione pericolosa.

GIGLIO

5 – 13 – 25 – 66

Sorto dal latte di Era, che nutriva il piccolo Mercurio ignorando che fosse frutto di un’altra scappatella del marito, il giglio è simbolo di candore, innocenza, verginità. Archetipo del bianco (attributo della Vergine, trasmigrato come molti altri elementi dal paganesimo al cristianesimo), significa amore puro, divina provvidenza, assoluto candore, spiritualità.

Significato divinatorio. Anche per i moderni che attingono totalmente in questo caso all’antico simbolismo del fiore, il giglio significa innocenza, verginità. Visto fuori stagione, poiché il bianco era colore del lutto, segnala speranze vane, insuccessi, morte.

GINEPRO

10 – 30

Significato divinatorio. Pianta pungente e fortemente aromatica, denota, se si sogna di raccoglierne le bacche, amori fuggevoli; mangiarne prevede notizie sgradevoli; farne uno sciroppo, buona salute e longevità.

GINOCCHIA

5 – 58 – 68 – 80

Significato divinatorio. Ginocchia forti promettono buona salute; deboli o piegate indicano invece malattia; tagliate o rotte, povertà; ferite, amarezze in ambito professionale turbato dall’invidia e dalla cattiveria altrui; gonfie, salute malferma, ritardi, perdite.

Camminare sulle ginocchia fa temere completa rovina. Essere inginocchiati assicura invece affari prosperi. Vedere una donna inginocchiata è pronostico di matrimonio. A una donna, vedersi in ginocchio predice che avrà molti figli.

GIOCATTOLO

84

Emblema di puerilità e contemporaneamente di tentazione, in Grecia i giocattoli erano offerti durante il rito nuziale agli dei per simboleggiare la fine dell’infanzia e l’effettivo ingresso al misterioso mondo adulto del sesso e della fecondità.

Significato divinatorio. Buon auspicio di ricchezza e allegria. Un negozio di giocattoli indica invece dolori familiari, insane animosità.

Significato psicologico. Il giocattolo rappresenta lo strumento di lavoro del bambino: sicurezza, protezione, fortificazione. Quando esso viene a far parte del sogno, denota di conseguenza un desiderio di regresso a un’epoca felice, priva delle preoccupazioni che possono attanagliare l’adulto rendendolo inquieto.

GIOCO (vedi anche Biliardo, Birilli, Domino, Scacchi)

2 – 21 – 83

Significato divinatorio. Il gioco d’azzardo pronostica naufragio, pericoli per il partner. In particolare: le carte prevedono rovina, perdita di figli e di beni, inganno; i dadi, la morte di un parente da cui si riceverà una cospicua eredità. Vincere è in questo ambito indizio di dolore, perdita del miglior amico; perdere, di pericoli scongiurati, mutamento vantaggioso della situazione. Il gioco delle bocce significa cambiamento di posizione: il domino, vendetta femminile; gli scacchi, litigi. Giochi di società denotano salute, ricchezza, riunione di amici e parenti, un nuovo matrimonio.

GIOIELLI (vedi anche Anello, Argento, Boccole, Collana, Gemma, Oro, Pietra)

42 – 54 – 81

Il gioiello, piccolo capolavoro di perfezione del materiale (oro, gemme) e della fattura (taglio, cesellatura), simboleggia la verità spirituale, la somma conoscenza spesso custodita simbolicamente da un terribile drago che ne impedisce l’accesso a chiunque – ma non all’iniziato che ha seguito un lungo e duro tirocinio per poterlo sconfiggere e finalmente raggiungere il tesoro.

Gli antichi Ebrei dimostrano chiaramente questa identità pietra-gioiello-conoscenza utilizzando a scopo divinatorio le gemme dell’Ephod il pettorale del sommo sacerdote.

Significato divinatorio. Nel tardo Medioevo la Chiesa usò perfino gli strumenti della Legge per vietare alle donne l’uso dei gioielli, demoniaci strumenti di seduzione e vanità. Le moderne chiavi interpretative sembrano risentire ancora di questa connotazione, perché attribuiscono al sogno dei gioielli significati sempre negativi, diametralmente opposti ai fausti presagi dettati agli antichi dal loro più gioioso atteggiamento verso la materia e la vita. Nei sogni, i gioielli indicano orgoglio castigato, preoccupazioni finanziarie, vanità. Solo il venderli, lo sbarazzarsene, sembra portare fortuna: il sognatore rincontrerà una persona cara, che credeva di non rivedere mai più.

Il gioielliere impersona di conseguenza l’amico falso e infido.

Significato psicologico. I gioielli significano per estensione tutto ciò che ha valore, persone molto care: Cornelia presentava i propri figli come “i miei gioielli”. In analogia con quanto è detto nel Corano, il freudismo li identifica con la vagina. Gioielli falsi denotano che il soggetto vive un momento particolarmente delicato: l’immagine della madre, per una causa qualunque, gli si è infranta, e ora l’attende un lungo lavoro di ricostruzione.

GIORNALE (vedi anche Leggere)

55 – 84 – 88

Significato divinatorio. L’interpretazione è scontata: istruzione, informazione. Leggere parecchi quotidiani e riviste denota favorevole senso degli affari, successo. Distruggerli significa menzogna. Il giornale può anche presagire un matrimonio con una persona potente: i figli che nasceranno, divenuti adulti, saranno molto influenti.

GIOVINEZZA

22 – 34 – 40 – 57 – 80

Significato divinatorio. La stagione dell’ingenuità, delle energie nuove e prorompenti costituisce un buon auspicio di ricchezza e fortuna. Parlare a un giovane in sogno esprime consolazione. Essere vecchio e sognarsi giovane rassicura il dormiente (significa che le sue paure sono completamente infondate) e promette anche forza, salute, felicità; se il sogno è effettuato da una donna, le prospetta un rapporto con un uomo dolce e innamorato. Vedersi ringiovanito in uno specchio promette allegria, divertimento. Il sogno può indicare anche l’arrivo di buone notizie.

GIRASOLE

27 – 37 – 38

Anche Clizia – che per gelosia fece condannare a morte la sorella, trasformata da Apollo in incenso – subì a sua volta la propria metamorfosi: divenne un girasole, sempre costretto a volgere il capo verso il dio dal quale, follemente innamorata, era stata abbandonata per la rivale.

Significato psicologico. La psiche del sognatore appare offuscata dalla presenza di altre persone, autentici centri che irradiano luce e vita, da cui non può distogliere né il cuore né la mente.

GIUDICE (vedi anche Tribunale)

17 – 25 – 31 – 50

L’angelo Giosafat, nel ventesimo arcano dei Tarocchi, risveglia i morti, suonando la tromba fra le nubi.

Significato divinatorio. Il sogno segue due direzioni interpretative; la prima attribuisce alla figura del magistrato virtù angeliche quali intelligenza, saggezza, giustizia. Sedere sulla sua sedia promette onore e fortuna; morire dopo esser stato giudicato, lunga vita, priva però del conforto della fede.

La seconda connotazione del giudice, estremamente negativa, gli attribuisce malizia, crudeltà, dubbi. Di conseguenza, insultarlo presagisce una crescita di beni. Abbracciarlo indica il trionfo legale di un caso solo apparentemente difficile. Trovarsi davanti a un giudice è indice di malvagità. Esserlo, di noie, contrattempi.

GLORIA (vedi Trionfo)

GNOMO (vedi Nano)

GOLA (vedi anche Collo)

7 – 8 – 9

La gola come grotta e come fauci è l’inconscio, la madre, ma anche il pericolo, l’ignoto e oscuro recesso dove tutto può accadere e dove bene e male si annullano.

Significato divinatorio. La tradizione attribuisce alla gola il significato di tristezza, di intimo dubbio di rivelazione di segreti. Una gola tagliata è indizio di ingiurie che il sognatore dovrà ricevere; se però, nonostante la ferita, il sognatore rimane vivo, il presagio appare favorevole: ci sono buone speranze di riuscita.

Altre chiavi considerano questo motivo onirico anche come rivelazione di un inganno che si dimostrerà positiva per chi sogna.

Tagliare la gola a qualcuno indica che lo si ferirà moralmente senza volerlo; sognare di tagliarla alla consorte predice un torto che le verrà fatto.

GOMITO

7

Significato divinatorio. La tradizione attribuisce a questo elemento onirico una strana interpretazione: indicherebbe un incendio.

GONNA (vedi anche Abito, Vestito)

10 – 69

Significato divinatorio. Una gonna bella e bianca prevede amore (in analogia con l’abito nuziale); colorata, significa lieve indisposizione. Di pessimo auspicio è invece reputata dalla tradizione la gonna di raso.

GOTE

51

Significato divinatorio. Gote grosse e vermiglie, emblema di salute e benessere, promettono prosperità; magre e pallide, avversità; butterate, dolori domestici.

GRAFFIO

24 – 42 – 60 – 69

Significato divinatorio. Un graffio di gatto indica una lieve indisposizione o un piccolo dispiacere. Graffi di altri animali significano invece debiti saldati.

GRANCHIO

3 – 8

È il Cancro dell’astrologia, il corazzato segno zodiacale dal cuore tenero, tutto racchiuso in se stesso, romantico e geloso, innamorato del passato (infatti cammina all’indietro).

Significato divinatorio. Il granchio segnala in genere, a detta delle moderne chiavi interpretative, contese e separazioni, specialmente se è rosso; nero, indica ritardo negli affari. Assistere all’accoppiamento di granchi è triste presagio di dolore, discussioni.

Significato psicologico. Col suo incedere all’indietro, rappresenta i contenuti regressivi e coatti dell’inconscio, la fase più primitiva e nascosta dell’evoluzione individuale. Adler lo identifica con l’indecisione, l’atteggiamento vacillante.

GRANDINE (vedi anche Tempesta, Temporale)

72 – 88

Significato divinatorio. Vedere la grandine presagisce tristezza, dolore. Mangiarne i chicchi, menzogne scoperte. Il sogno consiglia di non sposare l’attuale fidanzata, che non è per nulla adatta al dormiente.

GRANO (vedi anche Covoni, Cereali, Spiga)

1 – 46 – 79

Il chicco, il seme che non imputridisce e conserva la capacità di germinare molti anni dopo essere maturato, non può non rappresentare l’eternità, la fecondità solare – in analogia col suo colore dorato. A Eleusi, gli iniziati ai Misteri di Demetra potevano accedere soltanto dopo un lungo rituale alla contemplazione di una spiga di grano, elemento salvifico in una cultura che ancora non conosceva la salvezza.

Il grano è l’emblema della resurrezione, della rinascita: l’effige di Osiride, modellata con un impasto di terra, grano, spezie e pietre preziose, e posta fra le radici di un sicomoro (la madre), rivive simbolicamente l’esperienza della nascita coprendosi dopo qualche tempo di germogli.

Significato divinatorio. Visto in sogno, sia in chicchi che in spiga, il grano promette prosperità, abbondanza, salute, nozze. Ammassato in gran quantità, assicura per analogia grandi ricchezze; in piccole quantità, significa invece fame e miseria.

Grano ancora verde è indizio di futuri profitti. Camminarvi in mezzo, di desideri realizzati. Trasportarlo fa temere una malattia. Cuocerlo prospetta ricchezza, e così vederlo crescere; venderne, successo; acquistarne, carestia; falciarne, benefici; seminarlo, buon raccolto e nascita di figli maschi; mieterlo, commerci fiorenti.

Un granaio pieno di chicchi pronostica matrimonio con una donna ricca, eredità, gioia. Veder bruciare del grano fa temere carestia, morte se il grano si consuma; se non si consuma preannuncia al contrario fertilità,

abbondanza.

Significato psicologico. Il covone di grano indica forza interiore, integrazione psichica.

GRANOTURCO (vedi anche Cereali)

80 – 88

Significato divinatorio. Vederlo ha lo stesso significato del grano (buoni affari e matrimonio felice), ma mangiarlo, poiché costituiva il cibo dei poveri, denota povertà.

GRASSO (vedi anche Ingrassare, Pinguedine, Robusto)

42 – 88

Significato divinatorio. Mangiare del grasso in sogno assicura che gli ostacoli saranno superati; tagliarlo indica perdita di fortuna. Vedere se stessi grassi denota malattia; vedere altre persone grasse, pericolo di caduta.

GRAVIDANZA

50 – 64 – 89 – 90

Significato divinatorio. Come già aveva affermato Artemidoro, la gravidanza promette ai poveri ricchezza, ai ricchi dolore, agli uomini coniugati vedovanza, ai celibi nozze; a tutti gli altri fa temere invece malattia. Sognarsi gravidi è per un uomo indizio di profitti e ricchezza. Ritornare oniricamente al ventre materno si assimila col ritorno da un viaggio.

La gravidanza è di cattivo indizio per le nubili. Vedere in sogno una conoscente gravida promette il risanamento di un parente.

Significato psicologico. Per una donna, il sogno denota un profondo desiderio-timore della maternità. Il freudismo l’assimila anche a un’evoluzione psichica, alla maturazione. Nella scuola junghiana sembra significare rinnovamento: la permanenza nel grembo allude simbolicamente a un periodo di stasi, finalizzato ad attingere e a trasformare le forze inconsce.

GREGGE (vedi anche Bestiame)

50 – 64

Significato divinatorio. Vedere un gregge o pascolarlo indica prosperità, nozze. Curarlo è buon auspicio di ottima reputazione. All’uomo, annuncia spesso che la moglie riceverà un credito.

GREMBIULE

17 – 21 – 65

Significato divinatorio. Un grembiule bianco promette successo nelle imprese; sporco, tradimento di falsi amici.

GRIDARE

19 – 35

Significato divinatorio. Questo sogno presagisce un breve dolore. Farlo per la gioia, per il rovesciamento dei contenuti, significa sfortuna; farlo di paura, longevità per il sognatore, morte per un parente.

GRILLO

18 – 32 – 76

Significato divinatorio. Il giorno seguente il sogno si rivelerà particolarmente difficile, in particolare se il dormiente è malato. Indica anche scarsità del raccolto.

GROTTA (vedi anche Caverna)

64 – 65 – 74

È il labirinto, l’utero della natura dove l’eroe supera la grande prova che lo rende forte, sapiente, re. In Platone rappresenta il mondo fenomenico, oscuro, contrapposto a quello luminoso e solare dell’idea.

Significato divinatorio. La grotta nel sogno promette un imminente viaggio per mare.

GRU

35 – 66

Significato divinatorio. Emblema della rigenerazione periodica e della salute, la gru annuncia, per il capovolgimento del contenuto onirico, la malattia di un amico. Secondo alcune chiavi significa anche querela, tradimento.

GRUCCE

21 – 43 – 58 – 79

Significato divinatorio. L’immagine onirica delle grucce denota pericoli superati, vecchiaia felice. Farsi beffe di chi le porta promette malattia; romperle, guadagno; utilizzarle per camminare, perdita al gioco.

GUANCE (vedi Gote)

GUANTO

2 – 80

Significato divinatorio. Emblema di protezione o, se gettato, di sfida; un vecchio guanto indica disillusione da parte di amici di vecchia data.

GUARDIANO (vedi anche Sentinella)

66 – 81

Il guardiano è il mitico personaggio, talvolta di aspetto terrificante, posto a difesa di un tesoro: contro di lui l’eroe si deve battere per poter proseguire il proprio cammino.

Significato divinatorio. Chiamare un guardiano promette confidenza; esserne catturato, sicurezza.

Vederlo, perdita di importanza irrilevante. Montare la guardia significa fatica.

GUERRA (vedi anche Battaglia)

36 – 56 – 57

Significato divinatorio. Il sogno fa temere questioni familiari per chi è coniugato, perdita del fidanzato o dell’impiego per i giovani.

Significato psicologico. Questa tematica è sintomo di conflitto interiore (fra coscienza e inconscio) finalizzato all’integrazione della personalità e al raggiungimento della saggezza. Può indicare anche paura, incertezza.

GUFO

2 – 86

Significato divinatorio. Il gufo, connesso ad Atena, è l’emblema della saggezza.

Sebbene presso i Persiani significasse rovina e sfortuna e presso i moderni indichi morte di un parente, la chiave gitana dei sogni afferma che, con il suo stridio, annuncia la gravidanza: perciò è foriero di vita, non di morte.

GUIDARE

3 – 21 – 89

Significato divinatorio. Il sogno denota profitti che giungeranno tardi nel tempo.

Significato psicologico. Il simbolismo di quest’attività è piuttosto manifesto: indipendenza, padronanza. Guidare male rivela mancanza di autocontrollo nella sfera sessuale. Lasciare che sia qualcun altro a guidare è indice di dipendenza. Se qualcuno prende improvvisamente il volante, ciò denota un mutamento di ruoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *