Vergine: caratteristiche del segno Lei & Lui

La Vergine e l’amore

CARTA D’IDENTITÀ

Periodo: dal 24 agosto al 22 settembre

Elemento: Terra

Qualità: Mobile, Femminile

Pianeta: Mercurio

Longitudine zodiacale: da 150° a 180°

Casa zodiacale: sesta

Colore: grigio

Giorno: mercoledì

Pietra: giada

Metallo: argento

Fiore: gardenia

Pianta: limone

Profumo: lavanda

Le informazioni presenti nell’articolo sono state tratte dal libro di Chiara Bertrand – Amore e segni zodiacali

Lei

L’intelligenza è la dote primaria della donna di questo segno, che sottopone al vaglio della razionalità anche le questioni d’amore. Tranquilla, ordinata, realista, quasi mai si getta a capofitto in una relazione: l’ordine, non solo materiale ma anche mentale e morale, è un suo bisogno essenziale, quindi prima di decidersi ha l’esigenza di vedere ben chiaro in se stessa e nel potenziale partner.

Ne consegue una femminilità riservata, sobria: preferisce passare inosservata, un po’ per timidezza, un po’ perché da “dietro le quinte” le riesce meglio osservare e valutare i rappresentanti dell’altro sesso.

L’uomo ideale deve unire alle doti pratiche quelle intellettuali: le apparenze, su di lei, non fanno colpo, ed è molto abile nello scoprire con il suo acuto senso critico i punti deboli altrui. Il perfezionismo, sommato a frequenti inibizioni, può tenerla un po’ troppo sulle sue, scoraggiando i possibili spasimanti.

Come tutti i segni di Terra è sensibile ai piaceri carnali, ma ha verso il sesso un atteggiamento di censura: l’abbandono dei sensi le appare come una sconveniente perdita di controllo e, come tale, potenzialmente pericoloso. Va detto però che esiste un tipo più trasgressivo, capace di usare la sua femminilità consapevolmente e senza inibizioni, ma piuttosto avaro nel concedere il suo cuore.

Quando si innamora la donna Vergine si dimostra una compagna devota ed efficiente; un po’ asciutta nell’esprimere i sentimenti, tende a manifestarli con gesti concreti e tante premure nei confronti del partner.

Lui

Come per la donna, anche per l’uomo Vergine esistono due tipologie fondamentali, che spesso convivono nella stessa persona in epoche diverse della vita, o anche contemporaneamente.

C’è il tipo trattenuto, ovvero diffidente, insicuro, impacciato con  le donne, troppo prudente e controllato per lasciarsi andare al sentimento: in lui, timidezza e mancanza di spontaneità tagliano spesso le gambe all’iniziativa amorosa.

Ma esiste anche il tipo disinibito, cerebrale quanto il primo ma decisamente più disinvolto, capace di sfruttare il suo fascino intellettuale, la sua finezza di spirito, per accumulare conquiste, badando bene però a non farsi prendere all’amo da insidiosi coinvolgimenti emotivi. Intendiamoci, non è che l’uomo Vergine sia incapace di sentimenti, ha però una gran paura di sbagliare, di perdere il controllo della situazione e soprattutto di se stesso, quindi prima di fare una scelta seria ci pensa su mille e una volta.

Esclusa perciò la passione cieca (salvo che sia a carattere puramente sessuale), per farlo capitolare ci vuole una donna che sappia capire le sue riserve e offrirgli le garanzie desiderate, ma soprattutto intelligente e capace di apprezzare le doti del suo intelletto, l’acutezza dei suoi ragionamenti, così da dare inizio a un rapporto basato su uno scambio stimolante, a livello mentale più che di cuore. Con la donna che ama, l’uomo Vergine si dimostra affidabile, paziente, sempre disponibile a offrire il suo aiuto.

Per cementare l’unione è molto importante avere obiettivi comuni per i quali lavorare insieme, in perfetta sintonia di pensiero e azione.

Corteggiamento, unione, abbandono

Uomo o donna che sia, la Vergine non va assolutamente presa di petto: niente dichiarazioni infuocate, inviti a sorpresa, esibizioni provocanti che la metterebbero solo in imbarazzo. Per essere ben accetti bisogna dare prova di tatto e discrezione con piccoli gesti premurosi, messaggi pensati apposta per lei o per lui, prestiti di libri, “assaggi” di prodotti naturali.

La maniera giusta per coinvolgere i Vergine è quella di far sentire loro un’affinità di pensiero e di interessi: solo a partire da questa base comune potranno prendere in considerazione l’idea di accettare un corteggiamento, un’amicizia affettuosa. Ben consci dei propri limiti, i Vergine tendono spesso a sottovalutarsi e hanno una sincera paura di essere messi in ridicolo: prudenti come sono, concedono la loro fiducia solo poco alla volta, e anche in questo caso bisogna essere pazienti, per arrivare a demolire pian piano le loro difese e a sciogliere le loro ritrosie.

Dovrete insomma convincerli che siete davvero interessati, che non li state prendendo in giro e che siete pronti ad accettarli come sono, con le loro doti e i loro difetti. Una volta superata l’iniziale diffidenza, bisognerà passare dalle parole ai fatti: concreti come pochi, i Vergine si fidano solo di prove tangibili e non si fanno incantare tanto facilmente. Puntano a un rapporto serio, non sono fatti per le relazioni intense e tempestose, né cercano di sottomettere il partner al loro volere, anzi è più facile che subiscano una personalità più forte.

Con la ragione tengono sotto controllo emozioni e sentimenti, ma una volta convinti sono capaci di grande attaccamento e dedizione, che dimostrano in ogni gesto, in ogni momento. Ma che nessuno si illuda di avere a che fare con creature acquiescenti e passive: al contrario, sono acutamente critici e non si fanno sfuggire nulla, stimolando volentieri il partner all’ordine e all’efficienza. La vita con un nativo di questo segno è improntata a regole precise, a ritmi ben scanditi, a ben organizzate abitudini (anche nel sesso amano i rituali, cosa che se presa per il verso giusto può diventare una componente di piacevole complicità nella coppia).

I Vergine detestano le improvvisazioni e il pressappochismo, quindi per accontentarli bisogna fare le cose bene: per loro, conta più la qualità della quantità. Per essere felici devono avere accanto un partner che li apprezzi sia per le doti pratiche sia per quelle intellettuali; anzi, su questo piano tanto meglio se il partner è ancora più brillante: servirà loro da stimolo e li sfiderà a migliorarsi.

Nel caso, però, vi accorgiate di desiderare una vita amorosa più emozionante, potrete letteralmente inorridire la Vergine dimostrandovi di colpo disordinati e spendaccioni. Se è un uomo, rifiutate ogni pretesa di programmazione, dichiarando di voler vivere alla giornata; se è una donna, via libera ai paragoni con altre più audaci e seducenti di lei.

Le informazioni presenti nell’articolo sono state tratte dal libro di Chiara Bertrand – Amore e segni zodiacali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *