Cosa c’è dentro le merendine industriali? Video da guardare e condividere

cosa c'è dentro le merendine

Le classiche merendine sono da sempre una delle merende preferite e più consumate da milioni di bambini di tutto il mondo. Sono molto pratiche anche per i genitori, che acquistandone un paio di confezioni, risolvono il “problema” della colazione o della merenda del figlio senza perdere tempo, che è sempre troppo poco.

Le merendine industriali hanno ormai soppiantato le merende di un tempo, quando i ragazzi mangiavano una bella fetta di pane e pomodoro (pane mgliore di quello, industriale, di oggi, e pomodori senza pesticidi…) o al limite un panino, che è comunque preferibile alle merendine.

Grazie a sapienti campagne di marketing e pubblicità, le multinazionali della merendina (le più famose sono gestite da grandi holding) sono riuscite a far credere a milioni di mamme e papà che siano uno spuntino nutriente e sano, grazie a campagne pubblicitarie fuorvianti, che non dovrebbero essere consentite.

Cosa c’è dentro le merendine industriali?

Nelle merendine industriali sono presenti insaporitori, coloranti, conservanti, dolcificanti (specialmente quelle “light” sono piene di aspartame) e infine l’immancabile olio di palma,ormai presente in moltissimi prodotti, sia dolci che salati, è assai nocivo per la salute dei consumatori (se assunto in forma raffinata), che inconsapevolmente ne assumono molto, e ha sicuramente un alto impatto negativo per l’ambiente (stanno disboscando il Borneo per produrre olio di palma!)

Questo breve video racconta in modo ironico (dando informazioni drammaticamente reali) in modo facile e comprensibile cosa sono le merendine industriali: guardatelo, e fatelo vedere a mamme e nonne!

Sicuramente pratiche e comode, ma confrontiamo alcune merendine

Piacciono ai bambini perché sono dolci e buone e piacciono alle mamme perché sono comode e gratificano i figli. Non devono essere preparate: basta infilarle nello zainetto o scartarle e sono già pronte per essere mangiate. Quindi che le merendine abbiano successo è fuori da ogni dubbio, ma sono anche una giusta scelta per merenda?
In questo articolo analizzeremo 3 tipi di merendine, una da frigo, una classica e una a base di pasta frolla:
  • Kinder Fetta al Latte,
  • Kinder Brioss e
  • Crostatina al cacao Mulino Bianco.
Scelgo prodotti di marchi famosi perché sono i più utilizzati e quelli più facilmente reperibili: voi al supermercato partendo da questi e dall’analisi che ne farò scegliete in base alla disponibilità, al prezzo ma soprattutto alla qualità. La cosa più importante.
È comunque bene precisare che le merendine non sono una merenda consigliabile, nemmeno in casi “di emergenza”. Quando si va di fretta ci sono validissime alternative alle merendine:
1) Frutta secca (noci, mandorle, nocciole) non occupano spazio e non sporcano.
2) Frutta essiccata (albicocche, fichi, datteri, prugne): avete mai provato a farla assaggiare ai bambini? Di aspetto non sono il massimo, ma essendo molto dolci e di sapore gradevole sono apprezzate dai più piccoli. Anche queste non occupano spazio e non sporcano.
Prima di passare in rassegna i prodotti vediamo come dovrebbe essere composta una merenda “ideale” per un bambino di 8 anni, con un’assunzione di 1800 Kcal (stima) e con il 5% di queste calorie dedicate alla merenda.
tab
Passiamo ora ad analizzare i prodotti

1) Kinder Brioss

Ingredienti: farina di frumento (25,5%), zucchero, olio di palma non idrogenato, latte in polvere reidratato (8,9%), tuorlo d’uovo (6,5%), olio di girasole non idrogenato, latte scremato in polvere (4,8%), acqua, glutine di frumento, farina di riso, lievito di birra, proteine del latte, aromi, emulsionanti (mono e digliceridi degli acidi grassi), amido di frumento, sciroppo di glucosio-fruttosio, sale, cacao magro.
tab2

2) Kinder Fetta al Latte

Ingredienti: latte fresco pastorizzato (40%), olio di palma, zucchero, farina di frumento, latte scremato in polvere, miele (5%), burro anidro, uova in polvere, cacao magro, cruschello di frumento, agenti lievitanti (difosfato disodico, carbonato acido di sodio, carbonato d’ammonio), emulsionanti (mono e digliceridi degli acidi grassi), aromi, sale.
tab3

3) Crostatina al cacao Mulino Bianco

Ingredienti: Farina di frumento, crema al cacao 22,1% (zucchero, grassi vegetali non idrogenati, nocciole 15,1% corrispondente al 3,3% sul prodotto finito, cacao in polvere 5,9% corrispondente al 1,3% sul prodotto finito, cacao magro in polvere 5,4% corrispondente al 1,2% sul prodotto finito, latte scremato in polvere, emulsionante: lecitina di soia, aromi), zucchero, grasso vegetale non idrogenato, burro, uova 3,1%, sciroppo di glucosio-fruttosio, agenti lievitanti (carbonato acido di sodio, tartrato monopotassico, carbonato acido di ammonio), latte scremato in polvere, sale, emulsionante: lecitina di soia, aromi.
tt
In teoria ora sarebbe opportuno tirare le somme e capire qual è la migliore, iniziamo a riportare in tabella i dati principali:
tab4
*I valori nutrizionali considerati per ogni merendina sono 7: è stato assegnato 1 punto ogni volta che il valore osservato si discostava da quello consigliato dai LARN italiani (Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti ed energia per la popolazione italiana). Più alto è il valore assegnato più la merendina in questione si discosta da quella che dovrebbe essere la “merenda ideale” (il punteggio massimo –negativo è 7).
tab5
Difficile consigliare la migliore: nessuna tra queste spicca per particolari proprietà o privilegi, anzi. Pensate e prodotte appositamente per i bambini sono in realtà alimenti da mangiare con estrema moderazione e se possibile da evitare.
Non sono una merenda sana, ma ipercalorica e nutrizionalmente sbilanciata: troppe calorie, grassi saturi e zuccheri semplici; nutrienti questi da assumere con moderazione.
Un’ultima cosa da tenere presente: l’analisi comparativa è su una merendina, ma spesso ne vengono mangiate di più (a causa del basso potere saziante di questi prodotti). Due merendine del genere come spuntino sono una buona base per diventare obesi, diabetici e con problemi cardiovascolari. Scegliendo con la testa si possono evitare questi inconvenienti: ragionate, investite tempo quando fate la spesa, leggete gli ingredienti e ricordate sempre: se ha più di 5 ingredienti è bene non mangiarlo

LETTURE CONSIGLIATE:

 cosa c’è dentro le merendine industriali cosa c’è dentro le merendine industriali cosa c’è dentro le merendine industriali cosa c’è dentro le merendine industriali cosa c’è dentro le merendine industriali cosa c’è dentro le merendine industriali cosa c’è dentro le merendine industriali cosa c’è dentro le merendine industriali cosa c’è dentro le merendine industriali 

 

Mangia Sano, Leggi l'Etichetta! Bill StathamMangia Sano, Leggi l’Etichetta!
Guida pratica per conoscere e riconoscere aromi, coloranti, conservanti nel cibo di ogni giorno
Bill StathamCompralo su il Giardino dei Libri
Il Tuo Bambino e ... il CiboIl Tuo Bambino e … il Cibo
Una guida autorevole per aiutare vostro figlio a crescere sano
T. Berry Brazelton, Joshua D. SparrowCompralo su il Giardino dei Libri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *