Un viaggio di 6 mesi, per provare tutti i ristoranti 3 stelle Michelin

Ebbene si, esiste. Un viaggio organizzato, dalla VeryFirstTo, della durata di 6 mesi, per visitare (e assaggiare le portate di)  tutti e 109 ristoranti che hanno ottenuto le ambite 3 stelle della famosa guida Michelin.

Salmone in camicia di Gel alla liquirizia

Salmone in camicia di Gel alla liquirizia

Questo viaggio, vi farà trottare per 12 paesi, e provare il Ristorante The Fat Duck e i piatti di Heston Blumenthal (tra cui il famoso “Salmon Poached in a Liquorice Gel” (Salmone in camicia di Gel alla liquirizia).

Oppure la leggendaria cucina di Alain Ducasse, o la sperimentale cucina di Juan Mari Arzak, nei Paesi Baschi.

Secondo il programma del viaggio, tra i vari ristoranti visitati ci saranno il Lung King Heen (Hong Kong); Sushi Yoshitake (Tokyo); Per Se (New York) e il Meurice (Paris).

Il tutto sarà goduto, viaggiando solo in business class e alloggiando in hotel top. Ad esempio: Trump International (New York); Conrad (Tokyo); Hotel De Paris (Monte Carlo) e il Claridges (London).

Chef Alain Ducasse

Chef Alain Ducasse

I costi organizzativi includono: Viaggio, pernottamento e prenotazione dei ristoranti; e il costo dei voli.

Mentre non è incluso nel prezzo il costo sostenuto nei singoli ristoranti, in quanto, come giustamente fanno notare gli organizzatori, “Pagherai direttamente il totale dei pasti direttamente al ristorante, in quanto, ovviamente, sono costi che variano in funzione di ciò che si ordina.”

8709877632_78216d7b4e_o_Fotor

Sicuramente un viaggio da sogno per tutti i gastro-golosi e appassionati.

Ma non si è specificato il costo.

Eh sì, perchè resterà per lo più un viaggio da sogno, in quanto il prezzo è intorno ai 250.000 Euro (poco più, ma sono dettagli da poco conto), pasti esclusi (logicamente).

Eventualmente ci si può portare il pranzo al sacco.

E voi cosa ne pensate?

E’ anche vero che il cibo e la gioia della condivisione danno felicità..ma a questo prezzo…

Per il momento, godiamoci i nostri buoni amici e la buona (e mai fuori moda) trattoria. Lo spirito si rincuora ugualmente…l’importante è essere sereni e felici, in allegria, allo stesso tavolo insieme alle persone che amiamo.

 

Condividete o mettete un mi piace su Fb se vi è piaciuto l’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *