Acquario e Bilancia: sono segni compatibili?

Acquario-Bilancia

Le informazioni presenti nell’articolo sono state tratte dal libro di Chiara Bertrand – Amore e segni zodiacali

È un accordo promettente ma con qualche lato fragile. La Bilancia, segno d’Aria come l’Acquario, è assai meno indipendente e manca del tutto di anticonformismo, fiore all’occhiello di ogni uraniano che si rispetti. Tra i due sussiste comunque una notevole attrazione, motivata soprattutto da un comune sentire governato appunto dall’aereo elemento, che li pone un poco al di sopra del “terrestre” materialismo: la Bilancia, uomo o donna che sia, ammira molto lo stile disinvolto dell’Acquario, la fantasia delle sue trovate; l’Acquario apprezza la serena imperturbabilità e l’innata raffinatezza bilancine.

Entrambi, poi, sono immuni da spiacevoli scivolate nei drammi della passione, anzi fuggono come la peste chi faccia presagire simili sviluppi; razionali e poco inclini ai tormenti emotivi, vivono l’amore come un valore prezioso che non va contaminato con emozioni negative, come un mezzo per elevarsi reciprocamente raggiungendo un’ideale sintonia di spirito, mente e corpo. Non è un traguardo da poco, e la realtà pratica, trascurata da questo programma, può costituire un intralcio: se si giunge alla vita a due ci vorrà qualche sforzo per conciliare le astrazioni dello spirito con i bisogni prosaici della quotidianità. Ma questa coppia così ricca di spunti può avere un altro e più serio problema.

Si definisce la Bilancia come il segno “innamorato dell’amore” per esprimere la sua aspirazione a completarsi attraverso l’unione amorosa, impresa nella quale si impegna a fondo cercando di compiacere il più possibile la persona amata.

Ben diverse sono le idee dell’Acquario in proposito: il suo radicato individualismo gli impedisce di fondersi totalmente con il partner e la sua imprevedibilità turba fin troppo spesso il delicato equilibrio della Bilancia (che non è, come erroneamente si crede, già dotata di questa rara qualità, ma alla quale cerca invece di impostare ogni azione, ogni scelta). Se l’Acquario tiene davvero alla sua Bilancia, dovrà rassicurarla costantemente ed evitare di farla dubitare del suo amore.

Le informazioni presenti nell’articolo sono state tratte dal libro di Chiara Bertrand – Amore e segni zodiacali

2 commenti

  • Pingback: Segno Zodiacale: scopri come sei e l'intesa con gli altri segni

  • Alessandro

    In effeti è divertente e vero
    Anche se ovviamente la carta di una persona va ben oltre il suo segno, infatti la mia lei è acquario di Sole, ma ha tutto il tema natale strizzato tra capricorno, scorpione e pesci
    Io, di mio, sarei la bilancia, ma sono quasi tutto scorpione, con parecchio ariete

    In ogni caso, mi piace questa lettura un pochino sferzante, perché è vero che per dare buoni consigli bisogna esorcizzare i contro ben più che incensare i pro, ed effettivamente è vero che io resto innamorato dell’amore, mentre la mia lei, pur dolcissima, ci ha messo tantissimo a fidarsi di me, e la cosa ha spesso scatenato i miei lati più marziali, offesi sia nell’orgoglio, che nei (pochi) punti di contatto tra il cuore e la loro forza.
    Il cuore in sé poi lasciamolo stare, ci sono morto a tollerare la sua freddezza, ma è vero che l’amore vince tutto, e dopo qualche anno a crescere insieme, ora siamo felici

    Una cosa che effettivamente è bella dei nostri segni è che non ci abbattiamo, non ci vergogniamo di ammettere che crediamo nell’Amore con a A maiuscola, e che siamo disposti a tutto, anche (col tempo, eheheh!) a rinunciare a orgoglio e difese, per amore.

    L’orgoglio, soprattutto la porzione di esso che si attiva come difesa, è secondo noi il problema principale di tutte le coppie, sia della nostra che di quelle di qualunque persona abbiamo mai conosciuto

    Quello che abbiamo imparato è che noi rimaniamo padroni della nostra dignità anche se smettiamo di essere inconsciamente malfidati contro il mondo, e che difendersi non serve, perché le nostre idee e la capacità di farle valere dipendono dalla maturità di tali idee, non da quanto forte le urliamo.

    Questo è un cambiamento che fa comodo a chiunque: più che mai, se davvero sentiamo che al di là dei bisticci abbiamo davanti la persona della nostra vita, può salvare qualcosa di meraviglioso, che andrebbe perduto se dessimo retta alle nostre parti più frettolose, ferite e reazionarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *